Call of Duty: Modern Warfare 2 Remastered, bloccato il rilascio sul PSN Russo [SPOILER]

Rilasciato ufficialmente a partire da oggi sul PlayStation Network dal 30 aprile 2020 su Xbox One e PCCall of Duty: Modern Warfare 2 Campaign Remastered torna a far parlare di se.

Infatti, arriva in queste ore la decisione di Sony Russia di non voler pubblicare il gioco nello store del loro stato. Il motivo va ricercato all’interno del gioco è potrebbe essere uno spoiler (come già specificato nel titolo della news), perciò se volete evitarlo non leggete oltre!

Il motivo risiede nella missione No Russian, in cui saremo Joseph Allen, un agente CIA sotto copertura, infiltrato in un gruppo di terroristi russi che massacrerà civili innocenti all’interno di un aeroporto a Mosca. Il titolo del livello si riferisce alla frase detta dal capo dei terroristi con cui ordina agli uomini di non parlare russo così da non far capire il legame del gruppo con il paese.

Anche all’epoca dell’uscita del titolo nella sua prima versione del 2009 ha scaturito molto scalpore, cosa riproposta anche con questa versione rimasterizzata e che ha fatto prendere questa decisione da parte di Sony Russia.

La notizia arriva ufficialmente tramite l’account Twitter ufficiale russo di Call of Duty che dice:

Call of Duty: Modern Warfare 2 Campaign Remastered è un’opera completamente fittizia del 2009, ricreata in alta definizione. Sony Interactive Entertainment ha deciso di non vendere il gioco sul PS Store russo. Non vediamo l’ora che arrivi il rilascio del gioco in forma digitale su PC attraverso Battle.net e su Xbox.