Gamestop: chiusura di 320 attività quest’anno

Il colosso americano degli store di videogiochi si dice pronto a chiudere ben 320 punti vendita in tutto il mondo.

Gamestop ha ufficialmente annunciato, in data odierna, l’imminente chiusura entro l’anno di ben 320 negozi in tutto il mondo. La compagnia americana versa in condizioni finanziarie nettamente instabili già da anni e questo piano è solo la conseguenza di una serie di azioni, intraprese da tempo, per cercare di arginare la crisi finanziaria societaria.

Anche nel 2019, infatti, erano stati chiusi quasi la stessa cifra di punti vendita. Un dato, questo, che conferma il piano pluriennale di chiusure riguardanti i negozi sparsi nel globo e la situazione davvero complicata che Gamestop e tutti i propri, attuali 5.5000, store stanno affrontando.

A comunicare, e spiegare, la decisione è stato lo chief financial officer della compagnia, Jim Bell: “Nell’anno fiscale 2020, continueremo i nostri sforzi per de-densificare la nostra base di store, con un focus sulla massimizzazione della produttività dell’intera flotta”. 

L’auspicio è che quest’anno possa rappresentare una svolta nei ricavi, grazie all’uscita delle console next gen PS5 e Xbox Project X. Chiaramente resta da vedere la concorrenza agguerrita dei big dell’e-commerce che proveranno a prendersi una fetta più grande della torta complessiva, rubandola proprio a Gamestop. Non resta che aspettare ed osservare le mosse della catena americana, nonché le preferenze dei consumatori.

 

 


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com