L’OMS si affida ai videogames: “Incoraggiamo tutti a #PlayApartTogether”

L’organizzazione mondiale della sanità spinge l’industria dei videogiochi: “Più distanziamento fisico e altre misure aiuteranno ad appiattire la curva dei contagi e salvare vite”. 

Dopo che nel 2018 era stata riconosciuta, dalla OMS (organizzazione mondiale della sanità), la dipendenza da gaming come una vera e propria malattia, ora invece c’è uno slancio in avanti verso una tecnologia capace di unire a distanza.  OMS che fa, di fatto, un passo indietro. I videogiochi, ora, potrebbero essere uno strumento utile per salvare vite e convincere la popolazione mondiale a stare a casa.

È proprio questo, infatti, l’hastag lanciato in comune con le maggiori aziende videoludiche mondiali che si traduce in #PlayApartTogether (giocare insieme distanti). Un grido recepito a livello globale che sta risuonando nei vari social media e che, si spera, possa convincere le persone a passare più tempo sulle proprie console stando in casa.

“Siamo in un momento cruciale nella defizione delle conseguenze di questa pandemia. Le compagnie dell’industria dei videogiochi hanno un pubblico globale. Incoraggiamo, quindi, tutti a #PlayApartTogether (giocare insieme distanti). Più distanziamento fisico e altre misure aiuteranno ad appiattire la curva dei contagi e salvare vite”. Questa la dichiarazione resa dall’OMS, e recepita con favore dalle industrie del gaming, che già nelle scorse settimane si erano appropinquiate ad iniziative simili regalando vari giochi sui propri store.

Industrie, queste, che hanno visto grandi ripercussioni date da questa pandemia con cancellazioni di eventi ufficiali, problematiche relative allo sviluppo dei nuovi giochi e addirittura dovendo intervenire, come ha fatto Playstation, sulla velocità dei download per non intasare una rete sovraccaricata dall’intenso smart working di queste settimane.

Insomma, la speranza si chiama gaming, e potrebbe essere uno degli aiuti maggiori in questo periodo per superare le lunghe ore domiciliari che siamo costretti a subire a causa del Covid-19. Restate in contatto con noi per scoprire tutte le iniziative e i vari giochi che vengono messi come gratuiti, che si susseguono in questi giorni.