The long dark rimosso da Ge Force Now: Nvidia regala una scheda video allo sviluppatore

Il colosso del cloud gaming aveva aggiunto il titolo senza il consenso dello sviluppatore e per scusarsi gli regala una scheda video.

I problemi relativi alle licenze dei giochi su Nvidia Ge Force Now continuano a dilagare dopo l’ultimo colpo di testa, o almeno quello che sembrerebbe tale, da parte della piattaforma cloud. Sui server Nvidia, infatti, era stato aggiunto come gioco riproducibile The Long Dark, ma evidentemente non erano stati fatti i conti con lo sviluppatore, Raphael van Lierop, che ha chiesto e ottenuto la rimozione del gioco dai server.

Lo stesso Lierop ha dichiarato, attraverso il suo account Twitter: “Mi spiace per coloro che sono rimasti delusi, ma attualmente non è più possibile giocare a The Long Dark su GeForce NowNvidia non ha chiesto il nostro permesso per inserire il nostro gioco sulla piattaforma, perciò abbiamo chiesto di rimuoverlo. Vi preghiamo di rivolgere le vostre lamentele direttamente a Nvidia“. La stessa Nvidia ha però deciso di scusarsi in una maniera al quanto particolare, visto che a Lierop è stata regalata una scheda video nel tentativo di sanare il diverbio.

Problemi che continuano dunque, per Ge Force Now, dopo che già due colossi come Bethesda e Activision hanno deciso di rimuovere i propri prodotti dal servizio. Scelte queste, arrivate a fine Febbraio 2020, guidate da moventi non ancora motivati dalle stesse case produttrici che hanno preferito mantenere il riservo sulla questione. Tuttavia si inizia a pensare, quantomeno in rete, che il fatto che Nvidia offra la possibilità di giocare semplicemente a giochi pre acquistati tramite un abbonamento mensile, e non offra, altresì, la possibilità di acquistare nuovamente i giochi, sia motivo di discordia con i publisher che andrebbero a guadagnare molto meno rispetto al piazzare i propri prodotti su piattaforme come Steam o Epic Games.