Notizie

Phil Spencer: “penso avrò una console da gioco collegata al mio televisore per i prossimi dieci anni e oltre”

Il numero 1 di Xbox si dice sicuro sulla persistenza delle console: “Penso che sarà il miglior modo per me per giocare sul mio televisore”.

Il contrasto tra dispositivi fisici e piattaforme streaming per giocare ai propri videogiochi, si sta chiaramente ponendo in posizione apicale per il futuro del gaming. Sulla questione si è sbilanciato, e non poco, Phil Spencer, vice presidente esecutivo al gaming di Microsoft, che ha provato a difendere le console.

Penso avrò una console da gioco collegata al mio televisore per i prossimi dieci anni e oltre. Avere un dispositivo locale, scaricare il gioco e giocare, sarà il miglior modo per me per giocare sul mio televisore. È ormai chiaro, però, che a volte non sono davanti al mio televisore, a volte non sono davanti ad un dispositivo che abbia la capacità nativa di far girare i giochi. Per questo la nostra scommessa è sul cloud”.

Queste le dichiarazioni di Spencer durante Game Maker’s Notebook, il podcast di Ted Price, nel quale il numero uno di Xbox è intervenuto per parlare, appunto, del futuro del gaming. Sicuramente un dualismo importantissimo, sul quale Microsoft ha investito molto in forza della creazione di Project xCloud, piattaforma ad ora in fase beta ma che a breve potrebbe divenire un riferimento insieme a Nvidia Ge Force Now.

Tuttavia lo streaming sarebbe ancora secondario rispetto alla soluzione console, che rimarrebbe principale per i videogiocatori ancora per un bel pezzo. Quale migliore garanzia nell’attesa della next gen.

 

 

Mostra tutto

Andrea Megazzini

Nato nel 96' nella città "Superba per uomini e per mura" il fato mi concesse di appassionarmi al calcio, e quindi al Genoa. Il mio rapporto con i videogiochi partì proprio da FIFA 99, ma è proseguito in strade molto diverse con tanti GDR e qualche FPS. 3 giochi preferiti? Red Dead Redemption, The Witcher 3 e Skyrim.
Back to top button