GDC 2020 rinviata in estate a causa del Coronavirus

A causa del Coronavirus anche il settore videoludico ne subisce l’influenza, prima con il rischio per la quantità di copie per titoli e console, poi con Sony che non presenzia ad alcuni eventi per evitare il contagio e ora… con il rinvio dei GDC 2020!

Ecco cosa viene detto nel comunicato ufficiale:

Dopo esserci consultati con i nostri partner del mondo dello sviluppo videoludico e le community di tutto il mondo, abbiamo preso la difficile decisione di rinviare la Game Developers Conference di marzo. Abbiamo assolutamente intenzione di organizzare una GDC nel corso dell’estate. Lavoreremo con i nostri partner per finalizzare i dettagli e condivideremo ulteriori informazioni circa i nostri piani nelle prossime settimane.

L’evento sarà rimandato a data da destinarsi, ma non oltre l’estate 2020. Chiunque avesse già prenotato un biglietto per l’evento otterrà il rimborso completo e potrà cancellare la propria prenotazione alberghiera gratuitamente. Chi invece avrebbe tenuto un panel potrà mandare il materiale video che verrà pubblicato online gratuitamente.

Oltre Sony, in molti hanno comunicato la loro assenza all’evento per la stessa causa, dando un motivo in più per il rinvio, ma non influenzandolo definitivamente. Essi sono: Facebook, Hideo Kojima, Electronic Arts, CD Projekt RED, Square Enix e Capcom, Microsoft, Epic Games e Amazon.