Bandai Namco presenta Tori: sarà un concorrente di Nintendo Labo?

Bandai Namco ha presentato Tori, un gioco per bambini che sembra abbia intenzione di fare concorrenza a Labo creato da Nintendo. Il gioco  permette ai bambini di interagire con oggetti reali, che hanno poi delle conseguenze in un mondo virtuale rappresentato sul tablet. Si tratta di una base simile ad una tavoletta grafica, dove all’interno di un’area delimitata è possibile muovere una piccola barra, grande più o meno quanto una pila stilo. Il campo magnetico presente nella tavoletta è in grado di riconoscere i movimenti compiuti dalla piccola barra e di comunicarli al tablet.

La barra può essere alloggiata all’interno di piccoli giocattoli, permettendo al giocatore di turno di interagire con ill mondo virtuale attraverso un giocattolo fisico. Nello starter kit, ad esempio, c’è una piccola catapulta con la quale colpire bersagli virtuali, oppure una piccola astronave da ruotare per evitare gli ostacoli. Infine si può trasformare la piccola barra in una bacchetta magica.

All’interno della confezione ci sono anche dei kit di cartone pensati per costruire di costruire la propria astronave spaziale, oppure creare altri elementi scenografici come alberi o fiori.

L’Explorer Pack di Tori è già disponibile (anche in Italia) ed è indicato per i bambini dai 6 ai 12 anni. Il prezzo è di 129 euro e include la Tori board, la Power Bar, 3 accessori, 4 schede di cartone e un libro. I giochi con cui interagire sul tablet sono 4 e sono tutti gratuiti, disponibili sia per iOS che per Android, ma nel corso del prossimo anno Bandai Namco ne promette molti di più.