Metal Wolf Chaos XD – Recensione

Se fino ad oggi non avete mai sentito parlare di Metal Wolf Chaos, uno dei primi lavori di FromSoftware, non c’è da stupirsi, perché questo titolo, dal 2004,è rimasto bloccato come un’esclusiva giapponese per la Xbox originale. Ora, come succede per molti titoli del passato è stato ripubblicato e quando i vecchi giochi vengono riportati sulle cosole di nuova generazione, sono sopratutto i loro difetti originali ad emergere ancor più evidenti. Quello che succede a Metal Wolf Chaos XD è che fortunatamente gli aspetti positivi dell’esperienza in generale superano quelli i negativi, ma non senza avere un minimo di contesto, essere pervasi dalla nostalgia e una mente aperta, tutti elementi necessari  per poter apprezzare oggi un titolo “vecchio” di 15 anni.

In Metal Wolf Chaos XD assumiamo il ruolo del 47 ° Presidente degli Stati Uniti, Michael Wilson, che si trova incastrato dal suo Vice-Presidente che decide di organizzare un colpo di stato per prendere il controllo del paese. Il gioco ci porta a intraprendere una campagna, non elettorale, ma militare in tutti gli Stati Uniti per tentare di contrastare gli sforzi insurrezionalisti del VP. Fino a qui sembrerebbe essere un normale gioco di azione militare, ma la più grande svolta nella trama è che sia noi che il VP usiamo i mech per combattere l’un l’altro. FromSoftware è riuscito a mescolare Oriente e Occidente in questo titolo in un modo unico che ancora appare originale ed intrigante nonostante siano passati tre lustri.

Il vero svantaggio di questa narrativa non risiede nella sua semplicità ma nella realizzazione pratica. Per quanto sia divertente inizialmente vivere le varie fasi del gioco attraverso le notizie che ci arrivano da questo mondo distopico, con notiziari che ricalcano quello che si vede nei film di  Paul Verhoeven, come Robocop o Fanteria dello Spazio, in Metal Wolf Chaos, dopo qualche missione, tutto diventa  troppo esagerato, sopra le linee ed tirato per i capelli, tanto da diventare quasi invadente, per non dire noioso.

I vari dialoghi consistono generalmente in discorsi pieni zeppi di retorica eccessivamente patriottica o di battute sarcastiche che mettono insieme giochi di parole legati alla sconvolgimento politico che sta accadendo intorno a loro. Peccato che tutto questo, forse perché pervaso da una visione orientale del mondo occidentale, non riesca a fare presa come vorrebbe, facendo apparire tutto come una grottesca caricatura, che alla fine, vedendo quello che stra succedendo oggi con il trumpismo e lo stesso Trump, non è che si discosti molto dalla realtà odierna.

Il gameplay soffre di alcune lacune, ma devo dire che in questo caso le componenti positivo sono ben maggiori rispetto a quelle negative. Sicuramente uno degli aspetti migliori di Metal Wolf Chaos XD è il fatto che si prendono i controlli di un grande mech pesantemente armato e con esso si può scatenare il caos a nostro piacimento. Il mech è dotato di due sistemi di arma che si possono cambiare per affrontare al meglio le varie situazioni di combattimento nelle quali ci troveremo ad operare. Inizialmente risulta un po’ complicato cambiare velocemente le armi usando i controlli del pad, ma dopo un po’ di pratica saremo in grado di navigare abbastanza velocemente tra i vari sistemi di arma, anche se vi consiglio sempre di selezionarle prima di affrontare fasi concitate dell’azione e associare i nomi delle varie armi alla loro funzione specifica, per non rischiare di trovarsi in difficoltà quando l’azione diventa realmente caotica.

Anche il sistema di mira  ha i suoi pro e contro. Ogni arma mostra la sua hitbox e qualsiasi cosa all’interno di essa viene automaticamente presa di mira quando spara con quella determinata arma. Ogni nemico, missile od edificio saranno polverizzati quando apriamo il fuoco. Ciò consente un’esperienza di combattimento che ci permette di focalizzare l’esperienza di gioco sulle varie missioni presenti sulla mappa che non dover andare a cercare di mirare quanto più precisamente possibile gli avversari.E’ un buon sistema di combattimento, che però ha qualche lacuna. La mira assistita automatica ha infatti il difetto che a volte non visualizza correttamente ciò che ci sta di fronte. Molte volte avevo obiettivi nella hitbox, ma il gioco non li registrava come se fossero lì. Ed in questi casi ci si trova in reale difficoltà in quanto non esiste la possibilità di passare alla mira manuale, per cui si deve cambiare posizione alla zona di mira automatica e poi ritornare a mirare nuovamente. Questo però comporta il rischio di essere colpiti più volte, rischiando di essere distrutti e di dover quindi ricominciare la missione da capo. Una cosa frustrante, soprattutto se accade durante le missioni più lunghe ed articolate.

Molti bersagli fissi, come torri ed edifici, richiedono una maggiore precisione rispetto a bersagli mobili, come soldati e carri armati. Al fine di colpire quegli obiettivi fissi, è necessario rimanere fermi per qualche secondo davanti ad essi, il che purtroppo ci rende immediatamente vulnerabili agli attacchi di altri nemici.
Queste meccaniche di Metal Wolf Chaos XD mi hanno subito riportato ai tempi in cui i giochi erano più semplici e non tutto funzionava sempre come avrebbe dovuto. Ecco perchè inizialmente parlavo di avere la mente aperta se ci si vuole cimentare con questo titolo, perché alcune di quelle che oggi sembrano lacune, sono solamente difetti legati all’epoca nella quale il gioco è stato sviluppato.

Probabilmente l’aspetto più forte del gioco deriva dal modo in cui si può sviluppare il nostro mech e le sue armi. Dopo aver raccolto risorse sul campo (sia materiali che denaro), si devono investire nella ricerca di nuove armi e successivamente nello sviluppo di ognuna di esse. Da lì si possono poi montare nei  loadout di entrambe le braccia.

L’impronta FromSoftware si trova nel fatto che apprendiamo le caratteristiche dei nostri nemici mentre proseguiamo nel gioco. Quindi, per contrastare correttamente un determinato avversario è necessario inizialmente affrontarlo con quello che abbiamo in dotazione. Poiché è possibile ripetere le singole missioni per migliorare classificazione e punteggio, potremo provare altri tipi di arma che nel frattempo avremo sviluppato per vedere quale funzioni meglio. Considerate Metal Wolf Choas XD come un gioco “Souls” ma spogliato completamente dalla difficoltà mostruosa e senza un open-world interconnesso.

Da punto di visto grafico, nonostante siano state apportate molte migliorie alle texture, i modelli poligonali e la struttura dei livelli sono rimasti i medesimi di 15 anni fa e devo dire che non è che questo gioco sia invecchiato poi così bene su questo versante. Un minimo di restyling grafico e di make-up ulteriore non sarebbero stati male, anche per godere maggiormente della distruzione che si semina in ogni livello.

In Conclusione

Metal Wolf Chaos XD mostra la fase embrionale dell’iconica formula di gioco di FromSoftware. Ma, a distanza di quindici anni, la narrativa un po’ zoppicante e un gameplay con luci ed ombre  impediscono a titolo di rappresentare un allettante acquisto per chi non ha mai avuto modo di giocarlo. Anche il comparto grafico poteva essere maggiormente curato, visto che si tratta di una riedizione di un titolo apparso per la prima Xbox, per cui i modelli poligonali e le texture appaiono pesantemente datate. Metal Wolf XD è un titolo solido che racchiude molte delle dinamiche che FromSoftware userà per i suoi titoli successivi, con una buona giocabilità e un bel po’ di ore di divertimento da elargire, ma non lo considero comunque un acquisto imprescindibile.


6.2
voto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com