Alla scoperta di Gonzo’s Quest – Recensione

Per gli esperti è il gioco più curato e più divertente del panorama online. Noi vi sveliamo perché.

Dal momento del loro arrivo in Italia, nel 2008, le slot VLT hanno rivoluzionato il mondo del gioco e l’industria del gambling. Interattive, moderne, divertenti, tecnologicamente avanzate, hanno di fatto cancellato le slot machine tradizionali e si propongono come il primo tipo di divertimento e di esperienza per gli appassionati.

Con l’avvento dell’online e di internet, in modo particolare, le opportunità che si offrono all’utenza sono sempre maggiori. Basti pensare che in tutte le slot fisiche non si trova mai solo il singolo gioco residente, caricato su una scheda madre, ma grazie ad una rete di server e di connessioni a banda larga è possibile caricare sul mezzo qualsiasi tipo di gioco.

E di modalità, di trame, di impostazioni, ce ne sono tantissime. E il mondo del gambling, grazie agli sviluppatori e ai programmatori, prende sempre più spesso in prestito dal cinema, dalla televisione, dai libri, spunto per l’ideazione di nuovi giochi. Tra i più amati, in questi ultimi tempi, c’è senza dubbio Gonzo’s Quest, sviluppato da Net Ent. Protagonista è Gonzalo Pizarro, esploratore che parte alla ricerca della mitica Eldorado. La grafica è degna di play station, xbox e pc, lo sviluppo della trama è assolutamente dettagliato.

Il funzionamento è quello classico: 5 rulli su 3 differenti righe, 20 soluzioni di payout contro le 10 comuni. L’interfaccia, come vi dicevamo, è molto curata e l’ambientazione è ovviamente quella delle Americhe appena scoperte, con le spedizioni spagnole e i conquistadores.

La schermata base vede i rulli, composti da blocchi di pietra che cadono verticalmente, con a lato la segnalazione delle linee di pagamento. Nella parte bassa, invece, ecco la plancia dei comandi, semplice e intuitiva: con l’indicazione della puntata e il livello che desideriamo dare alle linee. A destra invece il box per regolare i valori e quello che tiene il conto dei gettoni vinti.

La grande novità della slot machine Gonzo’s Quest è anche la modalità di gioco “Free to play”, accessibile attraverso la piattaforma di Gioco Digitale: basta attivare l’interruttore sotto la plancia dei comandi, attivare la modalità “Denaro Virtuale” e accedere a 50 mila gettoni per giocare e prendere le misure di questo incredibile game.

Vi potrà essere utile, a questo proposito, conoscere un minimo i simboli presenti nel gioco, che rimandano, ovviamente, ai Maya, agli Aztechi e alle spedizioni spagnole. Tra i più importanti la Gold Mayan, una delle maschere dei popoli locali che attiva la modalità Free Spin, poi lo Scatter e Wild, un punto di domanda dorato che permette di accedere ai premi più importanti.

L’ultimo segreto che dovete sapere di Gonzo’s Quest è quello relativo alle combinazioni vincenti: se ne ha una ogni volta che sullo schermo un simbolo si ripete più volte nei blocchi a cascata, partendo da un minimo di 3 a un massimo di 5.

Insomma, come commentano ai nostri microfoni gli esperti di Gaming Insider, “si tratta di un prodotto graficamente di livello e, dal punto di vista della struttura dei premi, di assoluto livello. A nostro parere è addirittura il gioco più curato nel panorama dei casinò online e la grafica in 3D proiettata all’utente in un panorama nuovo per le slot machine online. Gonzo’s Quest è una delle perle sfoggiate dagli sviluppatori di NetEnt, che si confermano uno dei team piu’ qualificati e innovativi della filiera”.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.