Conferenza Bethesda E3 2019

Anche Bethesda, sia come publisher che come sviluppatore, ha avuto la sua parte nella conferenza di Los Angeles. Ecco qui i dettagli relativi ai giochi e alle novità presentate:

Ad aprire le danze è stato Pete Hines, vicepresidente della società, che ha tenuto una discussione su come si sarebbe svolta la conferenza per poi lasciare al subito.

Subito dopo è stata infatti la volta di Todd Haward che ha tenuto a precisare come la community di Fallout 76 sia a suo parere fantastica, nonchè come il gioco si stia evolvendo nel tempo. Sono poi iniziati i veri e propri annunci.

Craig Lafferty e Matt Carofano hanno parlato di The Elder Scrolls: Blades, gioco mobile attualmente in beta, e dei suoi contenuti in arrivo. Sono alle porte infatti nuovi draghi, una nuova questline e molti nuovi contenuti, gli annunci sul titolo non sono però finiti, infatti TES Blades uscirà anche su Nintendo Switch in autunno, sempre in versione free to play, oltre che con crossplay e cross progress, sicuramente meccaniche interessanti. Infine è stato fatto un giveaway per gli utenti apple ed uno per gli utenti android, relativo a gemme e ad oggetti in game.

Subito dopo è stato il turno di Fallout 76. Tomm Mustaine e Deff Gardiner hanno mostrato come il gioco sia migliorato per poi annunciare nuovi contenuti. Verranno infatti, durante l’year 2 del titolo, introdotti gli NPC, grandissima mancanza del titolo multiplayer, una nuova main quest ed un sistema di scelte e conseguenze, oltre che nuove armi ed oggetti. L’aggiornamento si chiamerà Wastelanders e arriverà nel corso dell’autunno del 2019. Il gioco, inoltre, sarà free to play dal 10 al 17 maggio, con anche la sua nuova modalità Battle Royale, Nuclear Winter, in uscita proprio domani, che conterrà perk esclusivi e lobby da 52 giocatori.

Dopo questi due annunci, Todd Haward è tornato sul palco per avvisare i giocatori che, nonostante i due titoli non siano presenti nella conferenza, il team è a lavoro anche su Starfield e su The Elder Scrolls 6, sicuramente due giochi molto attesi.

Tango Game Work ha presentato successivamente, attraverso Shinji Mikami ed Ikumi Nakamura, un teaser trailer di Ghostwire Tokyo, titolo di cui non si sa molto ma che sembra interessantissimo.

Matt Firok ha poi parlato di The Elder Scrolls Online e dei suoi contenuti in arrivo. Stanno infatti per sbarcare nel titolo, come mostrato in un teaser trailer, i draghi, attraverso le espansioni ScaleBreaker e DragonHold.

L’annuncio successivo è stato un gameplay trailer di Commander Keen, presentato da Kira Schlitt, che è un gioco free to play in arrivo su mobile.

Tornando poi su The Elder Scrolls, è stato annunciato l’arrivo di The Elder Scrolls Legends su mobile, nonchè dell’espansione Moons of Elsweyr in arrivo il 27 giugno.

Il titolo a ricevere nuovi contenuti è poi Rage 2. Uscito da pochissimo ed amato da molti, il gioco riceverà nuovi nemici e moltissimi contenuti con l’espansione Insanity Rules.

Jerk Gustafsson ha poi tenuto un discorso su Wolfenstein, annunciato che due titoli dell’IP sono in arrivo quest’anno. I giochi in questione sono: Cyberpilot, un esperienza VR di cui è stato mostrato un piccolo gameplay, e YoungBlood, che ha ricevuto un nuovo gameplay trailer ed una novità, visto che sarà giocabile interamente in coop fino a due giocatori, oltre che ad una data di uscita: il 26 luglio.

Arkane Studios si è poi mostrata attraverso Dinga Bakaba e Sébastien Mitton, mostrando un teaser trailer di DeathLoop, una nuova IP dello studio.

Robert Duffy e James Actman hanno poi parlato dei loro risultati storici, come l’invenzione del primo VR, l’aver portato le mod su console e la creazione del genere FPS. Portando poi sul grande schermo Orion, un progetto legato al Cloud gaming, che, stando alle premesse, dovrebbe aumentare incredibilmente le potenzialità e le opportunità legate ad esso. Invitando poi il pubblico ad andare su Slayersclub.com.

Il piatto finale è stato Doom Eternal, che si è mostrato attraverso diversi gameplay trailer, presentati da Hugo Martin e Marty Stratton, che hanno poi annunciato: la data di uscita, ovvero il 22 novembre, la collector’s edition e la nuova modalità Battlemode, che vedrà un giocatore sfidarne altri due, che controlleranno l’esercito dei demoni.

La conferenza, nonostante non possa definirsi deludente, ha mostrato relativamente pochi contenuti in molto tempo, lasciando molto più spazio alle parole degli sviluppatori che ai giochi, che non sono però mancati.

 


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.