Il Ritorno al Giocatore: una bussola preziosa nel mare dei giochi online

Il return to player (RTP) è un valore molto utile nell’ambiente dei giochi a distanza e dei casinò virtuali. Si tratta di un elemento che può fare la differenza in termini di vincite, eppure viene spesso ignorato dalla maggior parte dei giocatori.

L’RTP serve come una sorta di bussola nel mare dei giochi proposti, allo scopo di individuare quelli più convenienti. Alcuni di voi si chiederanno, convenienti in che senso?

Per giochi convenienti intendiamo quelli che, tendenzialmente, pagano di più, ovvero che restituiscono una quota maggiore della raccolta complessiva ai giocatori.

RTP: questo sconosciuto

Come suggerisce il termine per esteso – Return to Player – questo parametro altro non è che un valore percentuale che indica la quota di raccolta di un gioco che viene restituita ai giocatori sotto forma di vincite/premi.

Esempio: in pratica, un gioco che ha un RTP dell’80% dovrebbe restituire, con le vincite, l’80% di quanto raccolto complessivamente.

Ma perché è così utile comprendere il valore dell’RTP? L’RTP è un ottimo indicatore per la scelta del gioco cui rivolgere le proprie attenzioni, basti pensare che, se l’RTP è pari a 90%, quel gioco pagherà una quota maggiore rispetto a giochi caratterizzati da un RTP inferiore – da qui la convenienza.

Attenzione

All’aumentare del valore RTP non corrisponde l’aumento della frequenza delle vincite: i due aspetti non sono direttamente proporzionali. Quello che è certo è che un RTP che rasenta il 100% tenderà a restituire quasi il totale della raccolta, ma come non ci è dato saperlo. Potrebbe verificarsi una vincita singola molto consistente oppure tante vincite minori e dall’importo ridotto.

Un’altra cosa è certa, sul lungo periodo, gli intrattenimenti che presentano un RTP elevato tendono a restituire maggiormente quanto giocato. Questa logica non deve applicarsi solamente alle vincite, ma anche alla possibilità di pareggiare le eventuali perdite, altrettanto importante.

Dove si trova il valore RTP in una piattaforma online?

Consultare la percentuale RTP di un gioco online dovrebbe essere piuttosto semplice, dal momento che ogni operatore del settore è tenuto per legge a fornire questa informazione ai propri clienti, pena le sanzioni dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli che vigila sulle concessioni e sulla trasparenza delle informazioni fornite agli utenti. Lo scopo è proprio quello di fornire informazioni complete e trasparenti per permettere così ai giocatori di fruire dei giochi in modo del tutto consapevole. Inoltre, comunicando con chiarezza questi dati statistici, il gestore rende pubblici anche i suoi margini di guadagno.

Solitamente, l’RTP viene indicato nelle schede informative dei singoli intrattenimenti proposti sul sito. Di solito, le piattaforme di gambling indicano il valore RTP medio, valido cioè sul lungo termine e quindi in relazione ad un numero molto elevato di giocate, ma anche calcolato su base mensile, riportando il valore percentuale della raccolta restituita ai giocatori nell’ultimo mese attraverso le vincite.

L’oscillazione dell’RTP

L’RTP varia di gioco in gioco, ma, per legge, non può essere mai inferiore all’80%. Questo non significa che non possa oscillare, toccando anche delle percentuali molto elevate, oltre il 100%.

Quando ci troviamo davanti un RTP del 110%, ad esempio, il casinò in questione andrà a perdere più di quanto raccoglierà, in quel mese.

L’RTP è quindi un dato variabile, ma le percentuali minime di questo parametro vengono stabilite dall’ADM e sono assegnate a determinate categorie di giochi:

  1. 80% per i giochi di carte con formula torneo (es: i tornei di poker)
  2. 90% per i giochi di abilità contro il banco (es: il blackjack)
  3. 90% per i giochi di abilità multi-giocatore (es: il poker cash)
  4. 90% per i giochi di fortuna a quota fissa (es: la roulette francese in esempio ha una percentuale teorica di ritorno al giocatore del 98,65% sulle scommesse pari e del 97,30% su tutte le altre)

Da questo si deduce che i giochi che tendenzialmente pagano di più sono quelli definiti “di abilità”.

Possiamo invece affermare che il blackjack si attesta come il gioco da casinò che paga più degli altri. Potremmo dire che, per i bookmaker, il blackjack è uno dei giochi con il margine di trattenuta minore, quindi, di contro, per gli utenti costituisce uno dei più vantaggiosi in termini di ritorno.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com