Yoshi’s Crafted World – Recensione

Negli anni Nintendo ha dedicato al suo “uomo di punta”, Mario, un sacco di giochi che hanno reso la sua figura quasi mitologica, intoccabile. Mario rappresenta il meglio degli standard di Nintendo e deve rispettare il suo ruolo di ambasciatore universale della casa giapponese, per cui non può permettersi di uscire dalle righe. Ciò invece è permesso ai suoi comprimari e in primis proprio al suo fedele amico Yoshi. Ed è proprio lui l’indiscusso protagonista di questo Yoshi’s Craft World.
Se già nei giochi di Mario la trama non è proprio il centro focale, in YCW è completamente assente. In breve l’antefatto si può riassumere con Baby Bowser che cerca di impadronirsi delle gemme che custodiscono gli Yoshi e il loro compito è recuperarle nel mondo nelle quali sono state disseminate.
Lo stile di gioco ricalca fedelmente quello che abbiamo visto in tutti i giochi con protagonista Yoshi dal 1995, ovvero dal rilascio di Yoshi’s Island per SNES, ad oggi: si tratta anche stavolta di un platform che centra tutto sull’esplorazione più che sulla difficoltà. Ma attenzione, perché se a primo acchito può sembrare un gioco dedicato solo ai più piccoli, sono sicuro che dopo poco affascinerà e catturerà anche i più grandi, come è successo al sottoscritto.
Andiamo a vedere bene di cosa si tratta!

La prima cosa che colpisce è il design e l’estetica dei livelli in YCW. Come dice il titolo, tutti i livelli sono costruiti utilizzando elementi come cartone, cotone, lapis, glitter e il nostro eroe, anzi i nostri eroi, visto che potremo scegliere tra vari Yoshi colorati, sono realizzati per sembrare dei pupazzetti di lana cotta. A differenza di quello che siamo abituati a vedere nei giochi classici di Mario, dove ci sono vari mondi a tema, in YCW ci sono una vasta gamma di mondi composti da alcuni livelli e la cosa fantastica è vedere come questi singoli livelli sono stati creati. I dettagli, la cura delle animazioni, la varietà di elementi mi hanno veramente conquistato. In YCW non ci si annoia mai perché ogni nuovo livello ci propone qualcosa di diverso. A qualcuno questa estetica potrà sembrare infantile, un po’ come i diorami che vengono fatti costruire alle scuole elementari, ma se osserviamo attentamente il quadro complessivo, non si può non apprezzare il grande lavoro di progettazione, di design e di realizzazione che sprizza da ogni livello.
Come dicevo prima, in Yoshi’s Crafted World il suo gameplay non è certo creato per coloro che cercano costantemente le sfide. In effetti quest’ultima avventura di Yoshi è oggettivamente facile: si vede chiaramente che  non è progettato per farci perdere una vita mentre si  eseguono salti difficili, perché i rischi sono veramente limitati.
Non voglio dire che non ci sia un livello di sfida, ma come già sperimentato in Yoshi’s Wooly World , Yoshi’s Crafted World ci accompagna benevolmente nell’esplorazione di ogni singolo livello, godendo a pieno della sua atmosfera unica più di quanto voglia farci sudare sette camice per superare qualche passaggio complicato. E’ anche vero che  la prospettiva 2.5D del gioco rende occasionalmente navigazione ingannevole: infatti è facile dimenticare che Yoshi può lanciare le uova sullo sfondo e in primo piano, come pure a destra e a sinistra, per cui a volte sono rimasto impantanato in qualche punto particolare perché non avevo tenuto conto di questa possibilità.

Come da tradizione di ogni gioco di Yoshi, ogni livello contiene diversi fiori da collezionare. Alcuni sono facilmente individuabili, mentre altri vengono vinti solo dopo aver raccolto un certo numero di monete gialle o monete rosse,oppure dopo aver completato un livello senza aver mai perso ina tacca di salute. C’è poi la divertente modalità “rovescio della medaglia” che ti incita a raccogliere i cuccioli ribelli (e adorabili) di Poochy per ancor più fiori.
Per entrare nei nuovi mondi è necessario acer accumulato un certo numero di Fiori, ma questo non rappresenta un grosso problema perché se ne riesce a raccoglierne più che abbastanza divertendoci con Yoshi’s Crafted World ad un ritmo che ti consente di esplorare angoli e fessure,senza grossi intoppi, anzi godendo di una esperienza divertente e al contempo rilassante.
Naturalmente questo nel caso che si voglia affrontare il gioco limitandoci a proseguire, ma vi posso assicurare che completare ogni livello raccogliendo ogni oggetto da collezione richiede molto tempo e perizia.
Per aumentare il divertimento si può fare coppia con un amico tramite la cooperativa,  pianificando assieme l’esplorazione per portare a completamento nel migliore dei modi ogni livello.
Personalmente amo il modo in cui Yoshi’s Crafted World enfatizza l’esplorazione e quanto bene quell’accento si abbini ai suoi percorsi fatti di carta stagnola, cieli disegnati e pupazzi di lana cotta. La direzione presa da Nintendo con questo gioco è quella di rendere sicuramente meno difficile il gioco per farlo amare sia dagli adulti che dai bambini, sciogliendo ogni vincolo con la difficoltà che si trovava nella prima avventura di Yoshi su N64.
Se vogliamo trovare una vera pecca al gioco è la colonna sonora, che seppur varia, sembra generata da una stridula pianola Bontempi.

In Conclusione

Nonostante la mancanza di una seria sfida, Yoshi’s Crafted World non avrà problemi a trovare un pubblico di entusiasti sullo Switch. La varietà ed il numero dei mondi con diverse modalità di gioco e una miriade di oggetti da collezione vi terranno potenzialmente occupati per un lungo periodo di tempo. Sicuramente una cosa che non manca a Yoshi’s Crafted World è il fattore WOW che fa esclamare “che bellezza” per tutto il tempo che giochiamo. Le immagini di Yoshi’s Crafted World parlano da sole. Ogni angolo che svolti presenta qualcosa di nuovo che crea meraviglia.
Sebbene il gioco sia sicuramente facile, questa non è necessariamente una cosa negativa, se si parte dal presupposto che i titoli di Yoshi siano più di esplorazione e raccolta che non un classico platform. È un piccolo fantastico “gioco per famiglie “: la sua grafica stravagante, il suo livello di difficoltà rilassato e il puro divertimento di bersagliare nemici e oggetti con le uova di Yoshi, Yoshi’s Crafted World è uno dei migliori giochi cooperativi per adulti e bambini che lo Switch ha da offrire.


8
voto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com