LEGO Marvel Collection – Recensione

In attesa del nuovo capitolo della saga cinematografica Avengers, ovvero Endgame, Warner Bros. Interactive Entertainment ha ben pensato di rilasciare sul mercato videoludico una collezione contenente i tre capitoli della saga di super eroi più amata dagli utenti in formato LEGO, riportandoli alla ribalta dopo l’enorme successo avuto ognuno separatamente, utile anche per un piccolo recap veloce per i più smemorati prima della degna conclusione di questa saga. Dopo questo preambolo, vi parlerò di LEGO Marvel Collection e di quello che ha da offrirci, senza spoiler eccessivi ovviamente.

Quando parliamo di un gioco LEGO ormai è automatico pensare che dietro al suo sviluppo e la sua realizzazione ci siano i ragazzi di Tt Games, avente sede principale nel Regno Unito. Con questa collection i ragazzi di TT Games hanno riportato in auge tre capitoli dell’universo Marvel usciti un po’ di tempo addietro apportando le giuste migliorie del caso e includendo in ognuno i DLC usciti ampliando del tutto l’esperienza di gioco. I tre capitoli in questione sono: LEGO Marvel Super Heroes, LEGO Marvel Super Heroes 2 e LEGO Marvel Avengers, dove solo i primi due avranno una storia inedita e collegata tra loro, essendo uno il primo e l’altro il secondo capitolo della stessa serie, mentre il terzo e ultimo ci riporta a giocare storie già viste nei film che compongono la prima parte del Marvel Cinematic Universe (che da ora in poi citerò con l’acronimo MCU per comodità).

In LEGO Marvel Super Heroes la pace sarà minacciata da due malvagie entità: la prima scaturisce dal malvagio piano del Dottor Destino che riunisce tutti i cattivi conosciuti, o quasi, sotto la sua bandiera per mettere in atto un suo piano malvagio direttamente collegato alla seconda minaccia, ovvero la venuta di Galactus sulla Terra preannunciata dal suo araldo Silver Surfer. Distruggendo la tavola del surfista argenteo, dividendola in questo modo in vari mattoncini permeati dal potere cosmico il Dottor Destino vuole poi usarli per assemblare un’arma invincibile chiamata Raggio del Destino del Dottor Destino con cui può avverare il suo sogno di governare sull’intero pianeta. Ovviamente spetterà a noi mandare all’aria il suo piano malvagio sistemando ogni super cattivo che è riuscito a reclutare sotto la sua influenza. Ed ecco che lo S.H.I.E.L.D. e gli Avengers si buttano a capofitto in questa nuova missione ma, rendendosi conto di essere numericamente inferiori dovranno reclutare nuovi e vecchi alleati per riuscire a sventare queste due minacce che incombono sul loro pianeta a una velocità crescente. Partendo dai classici Iron Man, Thor, Captain America, Vedova Nera, Hulk e Occhio di Falco, potremo giocare nei panni dell’Uomo Ragno, ogni membro dei Fantastici Quattro e anche molti degli X-Men che conosciamo, rendendo felici sia i fan di vecchia data che i novizi.

In LEGO Marvel Super Heroes 2 dovremo affrontare un nuovo cattivo mai incontrato finora. I Guardiani della Galassia, durante una delle loro avventure in cui dovranno salvare gli abitanti di un pianeta lontano, si imbatteranno in un nemico davvero potente chiamato Kang il Conquistatore. Quest’ultimo, utilizzando un artefatto magico, può richiamare e spedire qualunque cosa voglia in un momento qualsiasi della storia tenendo per se i luoghi e le persone che gli suscitano interesse che spedisce nella sua città sospesa tra spazio e tempo, ovvero Chronopolis. Così i Guardiani andranno sulla Terra per avvisare Nick Fury e i super eroi che Kang vuole raggiungere la Terra per conquistarla, ma, non appena verranno messi al corrente, il nuovo cattivo arriva sulla Terra e in pochi istanti spedisce Manhattan a Chronopolis, con tutti i super eroi e i super criminali presenti. Una volta usciti all’esterno i nostri eroi potranno esplorare una terra formata da moltissimi mondi tutti diversi tra loro come, per citarne alcuni, l’antico Egitto, Manhattan Noir, Nueva York, Inghilterra Medievale, Impero Hydra e molte altre. Anche qui gli eroi si uniranno in più squadre formate da elementi misti e dalle varie abilità per far fronte alle difficoltà che incontreremo in ogni livello a partire dai più conosciuti e classici Iron Man, Captain America, Thor e l’Uomo Ragno spaziando con l’intero gruppo dei Guardiani della Galassia, Doctor Strange, Captain Marvel (protagonista del recente film), Iron Fist, Daredevil, Luke Cage, StingRay, gli Inumani e molti altri conosciuti e non. Sono compresi anche i livelli rilasciati tramite DLC ovvero Guardiani della Galassia Vol. 2, Black Phanter, Cloak & Dagger, Avengers: Infinity War, Runaways e Ant-Man and The Wasp, aumentando le ore di gioco e le varianti dei personaggi già presenti anche nell’edizione base.

In LEGO Marvel’s Avengers invece, come ho già accennato prima, calcheremo le trame di numerose pellicole inerenti a ognuno dei protagonisti del gruppo che formano i Vendicatori, ovvero: Iron Man 3, Thor the Dark World, Captain America: The Winter Soldier, il primo Avengers e il secondo capitolo Age of Ultron. Anche qui avremo una vasta scelta di personaggi a disposizione oltre agli Avengers come Thor in versione Jane Foster, Crymson Dynamo, Speed e tre versioni del buon vecchio Stan Lee (Iron Stan, Stan-Buster e Hulk Excelsior). Inoltre, anche qui saranno compresi i vari DLC rilasciati nel tempo in due pacchetti: il primo, Captain America: Civil War, che riprende in ogni livello le scene del film in cui i nostri eroi si sono divisi e il secondo ispirato alla pellicola Ant-Man rivivendo le avventure di Scott Lang e il suo cammino per diventare l’eroe più piccolo di tutti i tempi.

Dal punto di vista tecnico LEGO Marvel Collection si presenta con una componente grafica che rispetto alle sue precedenti versioni non presenta nessuna novità, riproponendo in questo modo lo stesso livello delle precedenti versioni stand alone, la cui cura era già ben strutturata. Qualche calo di frame, in termini di millisecondi però, e bug che erano già presenti nelle vecchie versioni, a cui ho giocato ai tempi, si sono ripresentati tra i quali il fastidiosissimo bug in cui i personaggi si incastrano con gli elementi dello scenario (nel primo Super Heroes più di una volta Wolverine si è bloccato dietro una scala non potendolo più usare nella Modalità Storia), quindi possiamo dire che sono rimasti inalterati non solo i punti positivi ma anche quelli negativi e fastidiosi. Non mancheranno gli iconici mattoncini rossi, rosa in Super Heroes 2, che ci daranno la possibilità di attivare power-up utili come i moltiplicatori di gettoni o divertenti modifiche come i cappelli da festa e le teste grandi, senza dimenticare le password con cui sbloccare all’istante mezzi e personaggi del gioco, a patto di avere il giusto codice, e la creazione del nostro supereroe personalizzandolo come più ci piace. Le colonne sonore offrono un ottimo sottofondo di accompagnamento alle nostre avventure, replicando anche le musiche dei film visti al cinema così da immergere ancor di più l’utente nell’atmosfera eroica che si respira in ogni mattoncino. Non mancherà il doppiaggio in italiano, tranne per il primo Super Heroes che sarà in lingua originale, e i vecchi e cari sottotitoli anche in italiano.

In Conclusione

Sono sicuro che LEGO Marvel Collection farà contenti sia i fan dei mattoncini danesi che i fan dell’universo Marvel, mettendoli perfettamente d’accordo. Ogni eroe rispecchia il suo carattere e le sue caratteristiche peculiari strappando più di una volta qualche risata per la loro ironia e le gag buffe che contraddistinguono ogni capitolo della saga. Non presentando nemmeno una modifica rispetto alle sue vecchie versioni singole, sia nel bene che nel male, potrebbe far storcere il naso solo ai giocatori che prendono sottogamba questa collezione, soprattutto se non sono abbastanza pazienti per un gameplay che alla lunga diventa molto ripetitivo e presenta una gran quantità di collezionabili da raccogliere per essere completati al 100%. Disponibile al prezzo di € 59.99, forse un po’ alto per quello che offre ma comunque accettabile, vi porterete a casa tre capitoli della serie tra i più giocati e ben voluti dagli utenti, risultando un must have per chi, come me, è appassionato di entrambe le fazioni.


6.8
voto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.