Hitman HD Enhanced Collection – Recensione

L’Agente 47 ha sicuramente colpito l’immaginario collettivo e fatto la fortuna della IO Interactive, che con le ultime iterazioni episodiche di Hitman ha creato dei prodotti complessi e molto amati da critica e pubblico. Con un recente annuncio, seguito da un rapidissimo rilascio, Hitman HD Enhanced Collection è arrivata sulle nostre console portandoci i due capitoli precedenti alle nuove avventure di 47 in versione HD. Stiamo parlando quindi dell’acclamato Blood Money e del controverso Absolution, che nonostante la loro vicinanza nella saga, rappresentano i due capitoli più concettualmente distanti tra di loro.

Questa distanza inizia proprio dal suo approccio alla componente della trama, che in Blood Money segue la formula che ha caratterizzato la saga fin dai suoi esordi. Le varie missioni che compongono il gioco, che ci porteranno in giro per il mondo a dispensare morte a dubbi personaggi, sono legate da un filo conduttore decisamente tenue che si riallaccia al precedente capitolo Contracts. Il gameplay stealth ha sempre rivestito un ruolo di primaria importanza nella saga, sacrificando un elemento narrativo che è quindi ridotto al minimo e che a conti fatti è spesso trascurabile durante l’esperienza di gioco. Questa scelta rende ogni livello una sorta di microcosmo a parte, un piccolo universo con una sua narrazione autonoma e quasi indipendente, che intacca solo marginalmente i livelli che lo seguono e precedono. Un diverso approccio è quello adottato da Absolution, che innesta le varie missioni all’interno di una trama dalle tinte decisamente pulp e sopra le righe ma ugualmente efficace nello scandire i nostri progressi tra i vari livelli del gioco. Il tentativo di conferire una connotazione più umana all’Agente 47 guida le scelte narrative del titolo, che offre alcune missioni decisamente diverse dal solito e totalmente al servizio della narrazione.  Paragonare l’approccio alla storia di questi capitoli è senza dubbio interessante, perché mette in luce non solo le loro profonde differenze, ma soprattutto fa risaltare come i capitoli moderni abbiano preso i punti di forza di questi titoli amalgamandoli sapientemente.

Questo appare evidente anche se analizziamo il gameplay dei due capitoli proposti. Blood Money offriva la versione più raffinata del gameplay caratteristico della serie, uno stealth non lineare che lasciava ai giocatori una notevole libertà d’azione. L’introduzione del denaro, ottenibile attraverso il compimento di obbiettivi extra all’interno dei vari livelli, permetteva un potenziamento del nostro arsenale che a sua volta apriva nuove possibilità di gameplay aumentando così la rigiocabilità del titolo. Altro elemento interessante era la notorietà, una sorta di parametro negativo che in base alle nostre performance ci faceva sapere quando 47 fosse noto alle forze dell’ordine aumentando di conseguenza il livello d’allerta delle guardie nello scenario successivo. Chiaramente l’obbiettivo ultimo era sempre l’eliminazione silenziosa del bersaglio, ma questi elementi fornivano la giusta novità ad un gameplay che accusava qualche segno di stanchezza. Absolution invece si distacca dal passato della serie, pur mantenendo la sua natura di stealth, offrendo livelli con obbiettivi specifici che non sempre richiedono l’uccisione di un bersaglio. La principale novità senza dubbio l’introduzione dell’Istinto, una modalità attivabile per un periodo limitato di tempo e che sottolineava visivamente oggetti ed obbiettivi permettendo inoltre a 47 di fare fuoco in una sorta di bullet time o di passare inosservato ad un esame più attento dei suoi travestimenti. Sebbene molti abbiano visto una semplificazione delle meccaniche caratteristiche della saga, quasi una casualizzazione del suo gameplay decisamente ragionato e punitivo, l’introduzione di un sistema di punteggi e sfide all’interno dei livelli offriva pane per i denti dei giocatori più esperti e gettava le basi per la struttura dei capitoli successivi.

Il versante tecnico di questa remastered è indubbiamente soddisfacente ma con risultati radicalmente differenti in base a quale dei due titoli prendiamo in esame. Blood Money infatti mostra semplicemente una maggiore pulizia visiva ed un piacevolissimo frame rate a 60 fps, probabilmente il massimo ottenibile senza rimettere mano al codice di un titolo che appartiene alla generazione della PS2. Absolution invece presenta migliorie visive più apprezzabili, che si concretizzano non solo in un migliore e più solido frame rate, ma soprattutto in un sistema di illuminazione che per certi aspetti si avvicina a quello visto nei capitoli moderni. Nessuna vera novità sotto il fronte audio, che ripropone il doppiaggio originale e la sua componente sonora senza particolari meriti o demeriti. I due titoli offrono una longevità notevole, che aumenta considerevolmente qualora vogliate sperimentare le uccisioni più fantasiose di Blood Money o portare a compimento le numerosissime sfide presenti in Absolution. Un piccolo neo è senza dubbio la mancanza della modalità Contratti introdotta in Absolution, che permetteva ai giocatori di creare delle sfide personalizzate da condividere. Purtroppo, l’impossibilità di accedere ai server originali ha impedito l’introduzione di questa modalità ma sembra che IO Interactive sia al lavoro per trovare una soluzione a questa problematica.

In Conclusione

Hitman HD Enhanced Collection è una remastered idealmente indirizzata a coloro che non hanno giocato i precedenti capitoli della saga dell’Agente 47, e che attraverso due dei capitoli più emblematici offre una visione ampia e completa dei suoi gameplay passati. Sfortunatamente la richiesta economica decisamente alta (facilmente comparabile a quella relativa ai due capitoli moderni insieme) penalizza una remastered che offre titoli facilmente recuperabili su PC e Xbox One ad un prezzo decisamente più contenuto. Il consiglio è senza dubbio quello di attendere un calo di prezzo o qualche sconto particolare prima di procedere all’acquisto di questa collection.


8.5
voto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com