Rise of the Argonauts – Recensione Utente

Codemasters e Liquid Entertainment propongono Rise Of The Argonauts, un action rpg che ripercorre il mito di Giasone e gli Argonauti.

Durante la prima partita di gioco, troveremo Giasone Re di Jolco in procinto di convolare a nozze con Alceme. Purtroppo la cerimonia viene tragicamente interrotta per la morte della ragazza, trafitta da una freccia scoccata da un misterioso assassino. Il palazzo di Re Giasone viene invaso da creature mostruose chiamate Lingua Nera e da Ioniani. Con l’aiuto di Ercole, Giasone respinge l’orda di nemici e promette a se stesso di riportare in vita la futura sposa in qualsiasi modo, chiedendo inoltre agli Dei di vegliare su di lei. Dopo aver affidato il regno e la teca in cui giace il corpo di Alceme a suo zio Pelia, Giasone ed Ercole si imbarcano sulla nave Argo per cercare il Vello d’Oro, capace di riportare in vita la futura sposa. Il Re di Jolco incontrerà diversi personaggi mitologici come Pan, Medea, Achille e Atlanta, coi quali continuerà la sua epica impresa.

Graficamente Rise Of The Argonauts si presenta veramente bene, con un design dei personaggi principali molto accurato e giganteschi boss realizzati alla perfezione (basti pensare allo scontro con Medusa e il cinematografico combattimento con Achille). Purtroppo non si può dire lo stesso dei personaggi minori che si incontrano durante l’avventura e che talvolta tendono ad assomigliarsi esteticamente.

Le ambientazioni sono molto varie, con scorci paesaggistici suggestivi di rara bellezza,che permettono di apprezzare appieno l’atmosfera mitologica.

Il gameplay è ottimo, semplice ma efficace; inoltre è stato introdotto un innovativo sistema per chiedere favori agli Dei, ai quali potremo dedicare le nostre imprese.

Il sonoro è molto buono e riesce a coinvolgere notevolmente, soprattutto durante gli scontri.

In definitiva ci troviamo di fronte ad un grande gioco ricco di fascino, troppo criticato e sottovalutato: capace di catturare e coinvolgere, grazie alle splendide ambientazioni, le atmosfere uniche ed una storia ben articolata ricca di colpi di scena.

Rise of the Argonauts è un action rpg ambientato nella mitologia greca, nel quale dovremo prendere il controllo di Giasone alla ricerca del Vello d’Oro. Partiremo così alla ricerca del Vello d’Oro per sfruttare il suo immenso potere in modo da resuscitare la nostra amata. Nella nostra avventura potremo contare sull’aiuto dei nostri più fedeli amici, in primis Ercole, che non mancheranno di aiutarci negli scontri e nelle fasi di esplorazione. La trama è senza dubbio molto curata e, benchè mescoli un po’ le carte del mondo mitologico, non mancherà di appassionarci e coinvolgerci!

Col proseguimento dell’avventura avremo modo di potenziare il nostro personaggio, ma non come avviene nei classici rpg tramite l’erogazione di punti esperienza, bensì tramite il compimento delle nostre missioni; una volta portate a termine, infatti, sarà nostro piacere trascrivere le nostre gesta nel firmamento e dedicarle ad una divinità tra le quattro che il gioco ci mette a disposizione, in particolare Atena, Apollo, Ares ed Ermes. Ognuna delle divinità ci ringrazierà dell’offerta donandoci diversi poteri, relativi alla arma a loro legata ed a poteri caratteristici; Atena, legata alla lancia, ci dara potenziamenti per quest’ultima e capacità di attaccare a distanza; Apollo, legato allo scudo, aumenterà la resistenza di quest’ultimo e ci donerà ulteriori capacità difensive; Ares, legato al maglio, ne aumenterà l’efficacia e implementerà la capacità di provocare esplosione; infine Ermes, legato alla spada, ne aumenterà le capacità e ci fornirà la capacità di eludere gli attacchi nemici.

Il comparto “di ruolo” del gioco è quindi atipico e relativamente ridotto, ma garantisce anche una buona rigiocabilità al titolo!

Graficamente il gioco mostra il fianco scoperto; se i modelli dei personaggi principali, Giasone in primis, e dei nemici sono realizzati discretamente, le texture sono di scarsa qualità e gli scenari sono assolutamente piatti, per quanto alcuni indubbiamente evocativi; non c’è interattibilità, e ciononostante il motore di gioco è tormentato da fastidiosi cali di framerate anche in casi nei quali apparentemente non dovrebbe faticare. Il comparto audio purtroppo non è migliore, vantando solo una buona cura dei dialoghi che però soffrono di una calibrazione del volume errata, inficiando così anche la cura che vi era stata riposta!

La giocabilità si attesta su buoni livelli, i controlli sono semplici e i combattimenti brutali sono enfatizzati da scene in bullet time che ne aumentano ulteriormente la teatralità; la longevità e in linea con le produzioni attuali, attestandosi sulle 10 ore, ma offrendo una discreta rigiocabilità grazie alle diverse vie divine sviluppabili.
In sostanza, Rise of The Argonauts non è un brutto gioco, fa dell’ambientazione e della trama il suo punto forte, riuscendo a catturare tutti gli appassionati di mitologia graca; il titolo offrirebbe una valida alternativa nel suo genere, ma purtroppo ci sono parecchi aspetti che rovinano l’esperienza di gioco, portando l’epopea di Giasone nel limbo della mediocrità.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com