No Man’s Sky: analisi versione Xbox One, raggiunge i 4K nativi

Uscito finalmente anche su Xbox One, No Man’s Sky porta con sé numerose novità, tra cui nuovi contenuti e soprattutto miglioramenti, sia su Xbox One che su PS4 e PC.

L’aggiornamento NEXT ha infatti migliorato il gioco su PS4 e PC, sia in termini di leggerezza sul carico CPU e GPU, sia proprio in miglioramenti visivi. Su Xbox One, però, che è la versione più nuova e sicuramente più ottimizzata, Digital Foundry ha messo la lente d’ingrandimento, notando non poche certezze.

Su Xbox One X, infatti, No Man’s Sky raggiunge i 4K nativi mettendo sul piatto una grafica veramente bella da vedere e che rende l’esperienza ancora migliore, mentre su Xbox One normale il gioco si ferma a 900p, mostrando qualche scalettatura di troppo.

La versione Xbox One X inoltre possiede due diverse opzioni grafiche, la prima in 4K nativi con 30fps non propriamente stabili, anche se l’esperienza non ne risente molto, oppure la modalità prestazioni che porta il gioco a 1440p e 60fps, purtroppo non stabili e che, probabilmente, saranno sistemati con delle patch future.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.