Bandai Namco vuole dedicarsi alle nuove IP

Herve Hoerdt, il vicepresidente del digital marketing di Bandai Namco Europe, ha recentemente affermato che il portfolio di titoli della sua compagnia verrà presto espanso per poter assicurare agli appassionati tante nuove IP.

Nell’intervista rilasciata al sito Siliconera, il businessman ha infatti fatto notare che se al momento Bandai Namco possiede il quasi totale monopolio degli adattamenti videoludici di serie manga e anime, l’obiettivo sul lungo termine è quello di creare delle proprietà intellettuali che vadano oltre a quanto già prodotto in passato. Insomma, Bandai Namco vorrebbe liberarsi dal gioco di universi come Dragon Ball Z, Naruto e One Piece per dedicarsi a prodotto d’ampio respiro, toccando più generi possibili. Inoltre, sembra che la compagnia sia interessata a contattare sviluppatori d’oltreoceano per potersi assicurare un futuro in cui il 50% dei propri titoli siano di matrice occidentale. Vogliamo crederci?


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.