Beholder: Complete Edition – Recensione

Nella maggior parte dei videogiochi il protagonista principale dell’avventura rappresenta un eroe che, tra mille avversità, deve combattere un nemico malvagio e salvare la sua terra. Ed anche in Beholder: Complete Edition, gioco di cui vi parleremo oggi, vestiremo i panni di un custode che si trasformerà in eroe. Se siete curiosi di sapere di cosa stiamo parlando, ecco la nostra recensione.

Warm Lamp Games, lo studio siberiano sviluppatore di Beholder: Complete Edition, si ripresenta sul mercato con una nuova edizione del gioco completa e in aggiunta l’espansione dal nome Sonno Beato. Non appena avvieremo il titolo ci verrà illustrato nell’immediato cosa fare: saremo il custode di un condominio, quest’ultimo situato in una città dove tutto e tutti vengono controllati. Il nostro compito sarà quello di fingersi un normale aiutante e spiare i condomini riportando, al capo, tutti i loro movimenti e chi non rispetta le regole viene punito.  Beholder: Complete EditionCome ovvio che sia, Karl, protagonista del gioco, abita in quella struttura con la sua famiglia e, giorno per giorno, sarà chiamato a risolvere alcuni problemi di vita quotidiana dovendo compiere anche delle scelte importanti. Ogni decisione che prenderemo, non solo riguardo la nostra famiglia, avrà delle ripercussioni sul resto del gioco e sulle missioni che il boss ci invierà tramite il telefono del nostro ufficio, dove passeremo, tra una telecamera e l’altra, la maggior parte del tempo. Durante le nostre partite molte volte ci verrà chiesto di trovare una qualsiasi motivazione per far arrestare un determinato personaggio o incutergli paura e farlo diventare, di conseguenza, da giovane scapestrato che può creare qualche problema a ragazzo più calmo e che ascolta i nostri ordini.

Per cercare e trovare qualsiasi punto debole dei nostri inquilini potremmo installare delle telecamere nascoste all’insaputa di chi abita in quella casa, spiare dal buco della serratura quando sono presenti in casa, oppure entrare nell’abitazione approfittando della loro assenza. Una volta che avremo trovato degli indizi importanti in quel determinato inquilino dovremo stilare un rapporto da mandare al nostro boss così che possa essere preso il giusto provvedimento. Beholder: Complete Edition Ogni decisione che prenderemo nel quotidiano potrà fare la differenza tra una vita felice e un inferno personale che può anche finire con il nostro arresto, la morte non solo del protagonista ma anche di altre persone oppure essere allontanati dalla nostra famiglia. Insomma, sta a noi compiere bene il nostro dovere, ma non è detto che saremo per sempre felici e contenti. Inoltre, potremo anche abusare di tutto il potere nelle nostre mani estorcendo denaro col ricatto su qualche inquilino poco raccomandabile oppure, una volta che l’avremo fatto arrestare, rubare i suoi oggetti per poi rivenderli ad acquirenti non proprio affidabili. Ma attenzione… se verrete beccati verrete arrestati perdendo così tutto quello che avete ottenuto fino a quel momento. Al governo non piacciono i criminali!

Dal punto di vista tecnico Beholder: Complete Edition si presenta con una grafica totalmente cupa con prevalenza di nero, così da far capire fin da subito cosa il titolo ci vuole proporre. Utilizza lo scorrimento laterale in 2.5 D che non dispiace mai. Per il comparto sonoro: le musiche che ascolteremo saranno tristi e angosciose ma, molto orecchiabili. Da segnalare l’ottimo doppiaggio in italiano e la presenza di tutti i testi nella stessa lingua.

Beholder: Complete Edition è un titolo che ha tanto da offrire, ma che può non piacere a tutti. Dover compiere tante scelte sperando di non sbagliare e mandare all’aria una partita ben fatta può non essere divertente. Questo titolo merita veramente tanto e l’ottimo rapporto qualità-prezzo, 14,99 euro, è giusto. Fateci un pensiero.
8
voto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.