Dragon Ball Super n.2 – Recensione

Avevamo lasciato nel precedente volume i nostri eroi alle prese con il Torneo di lotta degli Dei della Distruzione del Sesto e del Settimo Universo. che aveva avuto inizio con una non troppo esaltante serie di scontri. Fortunatamente questo secondo volume inizia con tre scontri esaltanti che metteranno a dura prova le abilità di Goku, Vegeta e Piccolo. Nonostante il torneo in questione sia ben lontano dagli altri visti all’interno della serie (vedi il torneo di Cell), il torneo tra gli universi riesce a proporre comunque situazioni interessanti e piccoli colpi di scena che faranno felici i nostalgici del maestro Toriyama. Quella che più ci è piaciuta, invece, è la seconda parte del volume che sembra voler dare un nuovo inizio alla serie Dragon Ball Super introducendo in maniera abbastanza drammatica, il personaggio di Future Trunks, lo stesso che aveva fornito a Goku il medicinale per poter sopravvivere alla malattia cardiaca che non gli avrebbe permesso di poter sfidare Cell.

 

Dimensioni 11,5×17,5
Stampa: b/n
Pagine: 224
Prezzo: 4.50 euro
Data d’uscita: 24/05/2017
Acquistabile qui

Tirando le somme, il secondo volume di Dragon Ball Super si divide in due parti: nella prima Toyotaro racconta le vicende del torneo in maniera abbastanza frettolosa e poco dettagliata, nella seconda invece pare prendere molto sul serio le vicende di Future Trunks e quelle di un nemico che, stando a quanto visto fino a ora, sembra essere capace di dare del filo da torcere a tutti i guerrieri Sayan sopravvissuti. Secondo il nostro parere un interessante arco narrativo sta per avere inizio in Dragon Ball Super: non vi resta che restare sintonizzati sulle nostre pagine in attesa della recensione del terzo volume che arriverà a breve.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com