L’animazione danese di Esben Toft Jacobsen (qui al suo primo lungometraggio), ha i colori della natura e la forza della semplicità. Cammina alle altezze nobili di un orso bruno e scende a quelle più rozze dell’uomo. Racconta una storia d’avventura under 10, ma fa tornare tutti bambini insieme a due piccoli esploratori. Verità e amicizia si nascondono tra i rami di un bosco e negli occhi onesti degli animali.
Il-grande-orso

Poco importa se la storia già si conosce. Buoni e cattivi. Giusto e sbagliato. Pregiudizio e innocenza. Il regista cita appieno gli opposti del globo, rilanciandoli sul dorso di un gigantesco orso millenario, sopra del quale si osserva la meraviglia di uno spettacolo naturale e, più in basso, nessuno capace di guardarla. A parte loro, Sophie e Jonathan. Due ragazzini che durante la vacanza estiva dal nonno, finiscono al centro di quella foresta tanto pericolosa perché sconosciuta.

Fuori dal cortile di casa non si può andare, accadono strani fenomeni meteorologici e gli animali sono minacce da evitare. Almeno questa è la credenza. Perché in fondo, il cattivo non è così brutto come lo si dipinge e la prima a scoprirlo è una bimba “armata” di caramelle mou. Pochi personaggi e maestosi paesaggi collocati su un pendolo che oscilla tra il possibile e l’irreale, per restituire al piccolo (e al grande) spettatore, il valore, la rivelazione e il senso di un’amicizia

Il grande orso è un film per tutti. Anche se a qualcuno potrà sembrare superfluo o semplicistico. È invece uno di quegli efficaci casi d’animazione in cui la storia è diretta e ci (ri)guarda. Dove la gioia della scoperta sa essere crudele, ma fragile, ideale e reale. Raccontandosi con quel tocco di sobrietà che tanto si avvicina alla bellezza più pura dell’immaginazione.
Il film ha una trama limpida, positiva, che riempie gli occhi sin dall’inizio. La storia si rivela con un ritmo incalzante di azione e di dialogo, la musica accompagna la narrazione nei momenti più salienti e si interrompe tracciando la splendida espressività dell’animale.
Il grande orso è la paura prima che diventi coraggio. Il patto che si trasforma in fiducia. Fino a trovare un’amicizia, così vera da sembrare innaturale. Perché sì, in certi casi la natura ha bisogno di stravolgere le sue leggi per farci guardare aldilà della siepe e oltre la superficie. Allora ben vengano gli orsi con una criniera di abeti sul dorso e cacciatori belluini che pensano ancora d’avere ragione.

<<Credo che sia stato tutto strano. Fin da quando vi ho detto di non lasciare il cortile>>

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=qVzO8v7h3y8]

Scheda film

Titolo: Il grande orso (Den kæmpestore bjørn)
Regia: Esben Toft Jacobsen
Cast: Markus Rygaard, Alberte Blichfeldt, Flemming Quist Møller, Elith Nulle Nykjær
Genere: animazione
Durata: 75’
Produzione: Copenhagen Bombay
Distribuzione: Poker Entertainment
Nazione: Danimarca
Uscita: 04/07/2013.

Anna “MissKdiCinema” Scali
"Quando sei in dubbio, Meriadoc, segui sempre il tuo naso"

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Password Persa

Sign Up

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com