Oggetti Smarriti – Recensione

Cinema Recensioni Cinema 1.0

Guido (Roberto Farnesi) è un quarantenne self made man cui la vita sembra aver dato tutto: ragazze, macchinoni, casa da sogno. “Sembra”, appunto, perché la sua esistenza è, in realtà, caratterizzata da smarrimenti a destra e a manca: il padre, sua figlia Arianna (una dolcissima Ilaria Patanè), ma soprattutto lui stesso.

Il perno intorno a cui gira il film di Giorgio Molteni – che ha realizzato anche la sceneggiatura – è proprio questo: “Non sono gli oggetti ad essere smarriti, ma voi stessi”, ed ecco che allora lo smarrimento di un cacciavite diventa il motivo scatenante la narrazione; grazie all’aiuto di un improbabile ufficio “Oggetti Smarriti” che gli invia la bella e provocante Sonia (Chiara Gensini), Guido passerà attraverso un delirio lunghissimo e disturbante, necessario nel far luce sulla sua non poi così perfetta vita.

Viene in mente la famosa “Karma Police” dei Radiohead, vedendo il film: “For a minute there/I lost myself”, e infatti il film oscilla continuamente tra realismo quotidiano e magico, in un mix di comicità e dramma che rende la pellicola potenzialmente interessante. La diegesi narrativa, tuttavia, pecca in più punti, non riuscendo a mantenere il livello di tensione che ci si aspetterebbe: al contrario, sono molti i punti morti del film, cui va aggiunta una ripetitività di fondo piuttosto netta. Un grosso peccato, visto che i dialoghi, specie quelli affidati al narratore (un bravo Michelangelo Pulci), vero e proprio deus ex machina, risultano efficaci nel loro essere volontariamente didascalici, quasi a tracciare i sentieri sui quali il film procede.

Alla fine, la sensazione è quella di trovarci di fronte ad una pellicola incompiuta, con molti spunti discreti, a cui fanno da contraltare, però, anche grosse pecche di carattere strutturale. Un tentativo, quello di Molteni, di coniugare certo cinema d’autore con un carattere smaccatamente commerciale: riuscito solo a metà, tuttavia.

Vincitore del secondo premio nella categoria Generator +18 e del premio ANEC al Giffoni Film Festival 2011.

Scheda Film 

Titolo: Oggetti Smarriti (Lost and Found)
Regia: Giorgio Molteni
Cast: Roberto Farnesi, Chiara Gensini, Giorgia Wurth, Ilaria Patanè, Michelangelo Pulci
Genere: Commedia/Dramma
Durata: 90′
Produzione: M Services srl – IK Media srl – Dinisù Production srl – DAP Italy srl
Distribuzione: Microcinema
Nazione: Italia
Uscita: 11/07/2013

Guglielmo Bin

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Password Persa

Sign Up