E3 2013: Nomura pensò di fare di Final Fantasy XV un musical

final-fantasy-XV

C’è uno strano universo parallelo in cui Final Fantasy XV si rivela essere un musical in piena regola. Canto, danza, movimenti coreografici e uno sguardo lirico sulla condizione umana – tutto questo

è presente nel bizarro FFXV. Non sono sicuro se questa versione del gioco venderebbe abbastanza bene per recuperare il bilancio decennale, ma accidenti se non è un esperimento affascinante
Queste le parole di Tetsuya Nomura, che un giorno di qualche mese fa era arrivato in ufficio la mattina, dopo aver visto la versione cinematografica dello scorso anno di Les miserabile di Victor Hugo.

Nomura, all’E3 di quest’anno, ha rilasciato un’intervista per IGN parlando per circa un’ora di tutte le cose di FFXV, Kingdom Hearts III e della vita. Ed è in questa occasione che ha rivelato che è stato così commosso dal romanzo di Victor Hugo, che la mattina dopo s’era recato negli uffici con l’intento di trasformare FFXV in un musical del calibro di Les Miserables.

Ma per fare ciò era necessario un budget economico maggiore di cui non si disponeva, per cui Square Enix ha riportato Nomura con i piedi per terra, convincendolo a continuare sulla traiettoria dell’attuale FFXV.

Sulla propria vita privata, Nomura ha detto che quando ha tempo libero, piuttosto che giocare, consuma films come un drogato, fino a 2-3 per sera. Il suo più grande ispiratore cinematografico è Baz Lurhman, il visionario regista australiano che ha diretto film quali: Romeo e Giulietta, Moulin Rouge ed il recente Il grande Gatsby.

Se Nomura sarà in grado di catturare un po’ della magia di questi film e di utilizzarla in Final Fantasy XV, allora possiamo aspettarci qualcosa di speciale.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.