E3 2013: Sony Conference Recap

Featured Videogiochi

Passato, presente e futuro di casa Sony

Dopo la (non) presentazione della PS4 qualche mese fa, tutti quanti attendavamo trepidanti l’esibizione della nuova console Sony.

E in tutta onestà, è stata una esibizione di gran classe.

Dopo un breve video introduttivo, sul palco Jack Tretton ha ribadito l’importanza di PS3 anche a fronte dell’uscita della sua “sorella” next-gen, ricordandoci dell’arrivo imminente di grandi titoli quali il pluriacclamato The Last of Us, Pupeteer, Rain, Beyond 2 Souls (che ha mostrato la protagonista intenta in un addestramento militare), Gran Turismo 6, Batman: Arkham Origins (che avrà contenuti esclusivi su PS3) e l’uscita di un bundle con GTA V al prezzo di 300 euro.

Allo stesso modo grande rilievo è stato dato a Playstation Vita, alla sua prossima line-up (dove spiccano titoli come Killzone: Mercenary e God Of War: Collection) e alla futura interconnessione con PS4, che permetterà di giocare ai titoli della console casalinga su quella portatile.

Ladies and Gentlemen… PS4

Finalmente è venuto il turno della nuova ammiraglia Sony, che è stata presentata dal sempre più “vitale” Andrew House come una console dal design avveniristico: effettivamente si tratta di qualcosa di davvero particolare, con una linea ben diversa da quella più massiccia della PS3.

PS4 sarà dotata di tutta una serie di servizi online, in particolare Video & Music Unlimited che darà accesso ad un catalogo enorme di film e musica, il tutto grazie alla grandezza smisurata del colosso Sony nel campo musicale e cinematografico.

La parentesi multimediale non è durata però troppo a lungo e di qui in poi è stata una sequela di videogiochi. Ma mai ci saremmo aspettati alcune sorprese.

Dal Giappone con furore

Salito sul palco un comprensibilmente agitato (quanto incomprensibile) Shu Yoshida, sono apparsi i primi numeri di PS4: 30 titoli in sviluppo, di cui 12 nuove IP e 20 in uscita nel primo anno, con titoli di spessore disponibili al lancio quali Killzone: Shadowfall, Infamous: Second Son, Knack Driveclub.

Dopo questi primi titoli, già sentiti nella precedente conferenza, è venuto il momento delle nuove IP.

Santa Monica, abbandonando (finalmente) God Of War, presenta un titolo dall’atmosfera steampunk di ambientazione londinese: The Order 1886.

Ma a rubare la scena è stato l’impressionante video (interamente realizzato con grafica in-game) di The Dark Sorcerer dei Quantic Dream. Non vogliamo rivelarvi nulla al riguardo, lasceremo che sia l’interessantissimo trailer a parlare.

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=XLAiNUUEFao]

Inaspettato a questo punto la piacevolissima parentesi Indie che ha mostrato tutta una serie di titoli indipendenti di prossima uscita per PS4, da Don’t Starve Octodad e, soprattutto, Transistor dei Supergiant Games, già sviluppatori dell’incredibile Bastion, e un remake dell’amatissimo Oddworld: Abe’s Oddysee.

Se già a questo punto – con peraltro la brevissima presentazione della versione console di Diablo III – eravamo pienamente soddisfatti, nessuno si aspettava 2 annunci che hanno letteralmente fatto implodere le coronarie di alcuni spettatori.

Stiamo parlando del grande ritorno di Tetsuya Nomura che ha mostrato il progetto FF XII Versus, ancora vivo e vegeto, rinominato ora semplicemente Final Fantasy XV e il nuovo Kingdom Hearts III.

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=P3xKbPooKAo]

Altra IP annunciata con un video in CG è stata invece Mad Max, affiancata dalla versione console di The Elder Scrolls: Online.

A chiudere (per ora) la parata di videogiochi abbiamo assistito ad un gameplay molto effervescente di Assassin’s Creed IV: Black Flag e un altro di Watch Dogs che ha mostrato il giocatore mentre veniva assistito da un altro che, attraverso il tablet (sì, ancora tablet), ha lanciato quello che sembrava un impulso elettromagnetico contro un elicottero della polizia.

STRIKE!!!

Il colpo di grazia è stato inferto dal ritornato in sala Jack Tretton, che ha lanciato una serie di frecciatine contro la nuova Xbox One: PS4 non avrà limitazioni sull’usato, non prevederà l’utilizzo di alcuna tecnologia DRM e costerà 399 euro.

Il nuovo sistema di Playstation Plus sarà valido per tutte e tre le console di casa Sony (PS3, Vita, PS4) e l’account migrerà senza costi extra da PS3 a PS4. Il servizio Gaikai permetterà inoltre l’accesso ad una enorme fetta del parco titoli di PS3 via Cloud a partire dal 2014 (prima negli States, poi nel resto del mondo).

Il costo del Plus è stato inoltre notevolmente ridimensionato ad appena 5$ (che in Europa probabilmente saranno convertiti in 5 euro) al mese, offrendo giochi gratis e, soprattutto, la possibilità di giocare online, divenuta ora una feature a pagamento.

A chiudere la partita ha pensato Destiny che si è finalmente mostrato con un video gameplay incredibile, dove due giocatori, durante una quest, venivano aiutati da un utente trovato “casualmente” per poi finire in mezzo ad una battaglia di enormi dimensioni contro alcuni nemici apparsi dal cielo.

Combo breaker

Senza cedere ad inutili elogi e mantenendoci su una linea assolutamente oggettiva, la conferenza Sony, dopo un inizio alquanto lento, ha sfoderato una sequela incredibile di titoli e annunci, con un prezzo al lancio della console 100 euro inferiore alla concorrenza, pur con il neo dell’online a pagamento, che ha zittito l’intera sala.

Resta da vedere se le promesse fatte e la qualità delle nuove esclusive sapranno reggere quanto presentato.

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Password Persa

Sign Up

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com