Recensione: Bioshock

Sviluppato da Irrational Game il titolo è uscito nel 2007 per Xbox 360 e PC e nel 2008 per Ps3 si dimostra subito capace di catturare il giocatore e incollarlo allo schermo grazie alla sua ambientazione e alla sua atmosfera davvero fantastiche ; questi elementi rappresentano la caratteristica più importante del gioco senza la quale il gioco perderebbe molta della sua qualità .

Il gioco è ambientato nel 1960 a Rapture , una città sottomarina misteriosa e caratterizzata dalla quasi totale assenza di esseri umani . I primi incontri con i nemici fanno capire subito un altro elemento del gioco , la costante tensione a cui è sottoposto il giocatore e l’elevato grado di difficoltà forse eccessivo per alcuni , semplificato però dalla presenza di punti di respawn che fanno perdere in parte questa difficoltà.

Il gameplay è diviso in due parti infatti si avranno sia armi da fuoco caratterizzate da diversi tipi di proiettili sia magie , quest’ultime sono integrate perfettamente con il gameplay potendo sfruttare l’ambiente circostante a proprio vantaggio . Il gioco risulta lineare e ambientato in luoghi ristretti ciò non fa che aumentare la tensione e il grado di difficoltà aumentato dall’incontro con i Big Daddy , una sorta di enormi palombari dotati di trivella e molto resistenti, essi dovranno difendere le sorelline , orride bambine , che posseggono l’adam . L’adam è una sostanza genetica spendibile per l’acquisto di plasmidi , le magie di cui ho parlato in precedenza . Gli scontri con i Big Daddy risultano i migliori dell’intero gioco , con una tensione che diventa paura data la forza devastante di questi bestioni di metallo capaci di uccidere un nemico con pochi colpi , è consigliabile quindi conservare le armi e i proiettili migliori per gli scontri contro questi nemici.

La trama di Bioshock risulta ottima e ben scritta  , narrata in una maniera molto originale attraverso dialoghi e senza video di intermezzo , il finale inoltre risulta fantastico.

Graficamente inoltre il titolo risulta impressionante con texture ed effetti particellari realizzati egregiamente.

Altro elemento pressochè perfetto risulta la colonna sonora , perfetta per il gameplay e l’ambientazione del gioco.

In conclusione bioshock rappresenta un titolo da avere assolutamente e se ancora non lo avete correte subito a comprarlo !

” Sono Andrew Ryan e sono qui per porvi una domanda ; un uomo non ha i diritti sul sudore della sua fronte ?

no , dice l’uomo di washington , appartiene ai poveri

no , dice l’uomo in vaticano , appartiene a dio

no , dice l’uomo di mosca , appartiene a tutti

Io rifiuto queste risposte. Piuttosto, scelgo qualcosa di diverso. Scelgo l’impossibile. Scelgo… Rapture 

 

PRO:

  • Graficamente eccezzionale
  • Ambientazione e atmosfera fantastiche
  • Gameplay perfetto
  • Colonna sonora esaltante

CONTRO:

  • Troppo ostico per alcuni
  • Respawn inseriti in maniera imprecisa

 

Grafica : 9, 5

Gameplay : 9,5

Colonna sonora : 10

Ambientazione e atmosfera : 10

Longevità : 9


10 Comments

  1. Avatar fullmetalalchemist25
  2. Avatar knight96-1994
  3. Avatar knight96-1994
  4. Avatar fullmetalalchemist25
  5. Avatar knight96-1994
  6. Avatar fullmetalalchemist25
  7. Avatar fullmetalalchemist25
  8. Avatar knight96-1994
  9. Avatar fullmetalalchemist25
  10. Avatar knight96-1994

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.