Recensione – Call of Duty: Black Ops 2 Uprising (DLC)

Il 16 Aprile Activision ha rilasciato la sua seconda serie di contenuti scaricabili (DLC) per Call of Duty: Black Ops 2 chiamato “Uprising”. Per quelli di voi che hanno un Seasons Pass, è semplicemente necessario dirigersi verso la schermata di download e avviare il lungo processo di questo sostanzioso pacchetto di contenuti. Per il resto di voi, Uprising vi costerà 1200 Microsoft Points.

Il DLC di Treyarch contiene quattro nuove mappe multiplayer e un nuovo livello zombie, Mob of the Dead, che si svolge sull’isola di Alcatraz. In questo nuovo contenuto vederemo i nostri quattro protagonisti, interpretati da Chaz Palminteri, Michael Madsen, Joe Pantoliano e Ray Liotta, detenuti ad Alcatraz, cercare di fuggire dall’isola. Ad eccezione di questo bonus featurette, Uprising è un DLC abbastanza standard in termini di rapporto contenuti/prezzo, quindi devo ammettere che non ero in trepidante attesa per questo nuovo contenuto. Eppure, dopo qualche ora di gioco appare come se il team di Treyarch abbia finalmente sfornato un DLC solido e abbastanza nuovo tanto da mantenere felici i fan di Call of Duty per un altro paio di mesi, fino a quando non uscirà il prossimo contenuto.

Black-Ops-2-Uprising

Ma veniamo alle mappe contenute in questo DLC. La prima mappa provata è stata “Vertigo”, che si svolge sulla cima di un grattacielo in India. Si tratta di una mappa di piccole-medie dimensioni, che però non ha impedito l’uso del fucile da cecchino. Questa presenta un sacco di aree all’aperto mischiate a sezioni interne con passerelle e porte scorrevoli, ideali per imboscate, e più in generale per frenetiche partite di Deathmatch. Mentre la mappa è visivamente impressionante, il layout generale non è molto interessante. È anche la mappa meno popolare in rotazione, spesso bocciata dai giocatori, e così è stato anche per me, certamente una mappa equilibrata, ma che alla fine della giornata lascia un po’ l’amaro in bocca.

vertigo-uprising

Passiamo ad “Encore”, situata in un grande anfiteatro all’aperto nel quel di Londra. E’ molto simile alla mappa Stadium del primo Black Ops, ma è molto più dettagliata e offre un sacco di vie per gli scontri a fuoco. Questa mappa presenta un palco di grandi dimensioni, gradinate, chiosco coperto, carrelli elevatori, distributori automatici e anche contenitori dell’ immondizia. In lontananza c’è anche una grande ruota panoramica (London Eye), che fornisce un bel panorama. Sono stato impressionato dal livello di dettaglio e dall’azione frenetica del multiplayer con scontri a distanza ravvicinata. Una mappa piccola, che produce elevate kill, una favola!

Encore-uprising

Ho poi trascorso qualche tempo sulla mappa chiamata “Magma”, che è la più grande delle nuove mappe. Questa mappa si svolge in un villaggio giapponese che è stato devastato da un vulcano. Lava e magma invadono tutte le aree della mappa presentando un rischio per i giocatori. Proprio come Encore, l’ambiente circostante è impressionante, dalle capanne giapponesi ai treni della metropolitana. Si tratta di una mappa divertente nella quale è necessario essere dotati di una decente arma a lungo raggio. I cecchini gioiranno!

black-ops-2-uprising-magma

L’ultima delle 4 mappe multiplayer, è “Studio”. Questa ha lo stesso layout di Firing Range del Black Ops originale, ma questa volta la battaglia si svolge in un studio cinematografico di Hollywood. Casse ed edifici in compensato si trovano lungo tutta la mappa, con un UFO sul lato di un edificio, un grande dinosauro stile Jurassic Park, e una mini città dove ci si può sentire come King Kong. Proprio come Firing Range, Studio è una mappa di dimensioni piccole, dove la maggior parte dell’azione si svolge al centro di essa. Data la familiarità con la mappa molti veterani di Black Ops hanno dominato. Devo essere morto 10 volte di fila prima di ottenere la mia prima kill! Nonostante questo ho ancora trovato questa mappa piacevole da giocare.

studio-invasion-1

Per quelli di voi che amano la modalità Zombie, questo nuovo DLC include un nuovo livello zombie chiamato “Mob of the Dead”. Ma questo non è un semplice livello di zombie, alcuni popolari personaggi di film d’azione hanno reso nota la loro presenza. Come detto in precedenza, Chaz Palminteri, Michael Madsen, Joe Pantoliano e Ray Liotta compaiono nella scena di apertura come personaggi animati. Una featurette molto divertente dove i mafiosi cercano di farsi strada per fuggire dalla prigione di Alcatraz infestata dagli zombie. Una volta che la intro è finita, si entra immediatamente in azione. Il carcere di per sé è stato ricostruito egregiamente, tranne gli zombie ovviamente. Senza rivelare troppo, il vostro obiettivo è quello di fuggire dalla prigione, trovando parti sparse in tutto il livello, di un velivolo chiamato “Icaro”, in modo da poterlo ricostruire e volare via dall’isola. Naturalmente non vi è mai fine alle ondate di zombie che si pareranno difronte a voi. Posso solo dire che, ancora una volta, è teso e frenetico, e accattivante ed esplosivo giocato in compagnia di amici.

Conclusione

Non vi è dubbio, mi considero un fan di Call of Duty, ma non sono più quell’ hardcore gamer di una volta. Detto questo, ho trovato le nuove mappe multiplayer molto interessanti e varie. Inoltre coloro che godono uccidere zombie non potranno che essere entusiasti di ciò che ‘Mob of the Dead’ ha da offrire. Il DLC Uprising non è certamente la parte più innovativa dei contenuti che abbiamo visto da Activision, ma segue certamente una formula di successo e riesce a portare alcune novità per mantenere felici i fedeli di CoD fino al prossimo map pack.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.