Recensione Dead Space 3 – Il ritorno dei Necromorfi

-Dopo il grande successo dei capitoli precedenti, ritorna un nuovo capitolo della serie che ha fatto tremare milioni di videogiocatori. Dead Space 3, prima della sua uscita ha subito molte critiche, per la scelta degli sviluppatori di inserire delle fasi action. Vediamo insieme in questa recensione se Dead Space 3, si rivela un titolo in grado di tener testa ai suoi predecessori.

dead space

TRAMA

-Per poter comprendere e gustare al meglio la trama di Dead Space 3, bisogna conoscere quella dei capitoli precedenti. Precisamente questo nuovo Dead Space, inizia dopo alcuni anni del predecessore. Questa volta non saremo completamente soli, ma ci sarà un vero e proprio team a nostra disposizione . Questa squadra sarà composta dal protagonista Isaac Clarke, Ellie, Carver e Norton. In Dead Space 3 ci troveremo non solo ad uccidere orde e orde di Necromorfi, ma dovremo fronteggiare anche dei soldati, che fanno parte di una setta, con a capo Danik, vero e proprio antagonista del gioco, deciso a venerare i marchi, e ad impedirci di eliminarli una volta per tutte. Anche se nella fase iniziale, questo gioco può sembrare un classico sparatutto in terza persona, ben presto si rivelerà il survival horror a cui eravamo abituati. Questa volta a cambiare sarà anche l’ambientazione, infatti ci troveremo a combattere non più su delle navi spaziali, bensi’ su un vero e proprio pianeta zeppo di Necromorfi, che spunteranno da ogni minimo lato. C’è da dire che avvolte ci ritroveremo anche nei soliti lunghi e bui corridoi, visti nei precedenti capitoli. In questo nuovo Dead Space, l’attenzione del giocatore sarà sempre ai massimi livelli, salvo alcune parti che sembrano essere un po ripetitive, e prese come esempio dai suoi predecessori.

dead space

GAMEPLAY

-Per quanto riguarda il gameplay, sono state aggiunte sia novità molto interessanti, sia alcune che fanno storcere il naso. Parlando delle novità ben riuscite, troviamo la personalizzazione completa di moltissime armi, e trovando i giusti componenti potranno addirittura essere create da zero. Le munizioni, questa volta saranno di un solo tipo, compatibili con ogni arma a nostra disposizione. Oltre alla personalizzazione e alla creazione di armi, sarà possibile cambiare e potenziare la nostra tuta in ogni minima parte. Parlando dei lati negativi, troveremo queste “transazioni” (possibilità di acquistare con denaro reale potenziamenti, armi e nuove tute) totalmente insignificanti. Poco opportuno è stato anche l’inserimento di coperture, e di una sorta di capriola, utile per schivare i nemici, entrambe poco sfruttate e non adatte allo stile di gioco. Ultima problematica sta nell’IA dei soldati nemici, che avvolte si catapulteranno fuori dalle coperture, semplicemente per il gusto di farsi ammazzare, di certo un po più di attenzione sarebbe stata       gradita.

dead space

COOPERATIVA

-In questa modalità, introdotta come sostituta al classico multiplayer, si è rilevata un ottima scelta, facendo i modo che i giocatori conoscessero e vestissero i panni anche del sergente Carver, e sempre in compagnia di un amico, potremo giocare delle missioni esclusive per la coop, di cui non eravamo ancora a conoscenza, se abbiamo finito il titolo in singolo.

Longevità

-La longevità di Dead Space 3, si aggira intorno alle dieci ore, ma se vogliamo cimentarci nelle missioni secondarie messe a nostra disposizione, le ore si raddoppierebbero. Anche il fattore rigiocabilità fa la sua parte, infatti una volta terminato il gioco sarà possibile rigiocarlo con tutte le armi che avevamo nella scorsa campagna e con delle tute ed armi bonus messe a nostra disposizione.

COMPARTO TECNICO

-Infine troviamo il comparto tecnico, con un sonoro di tutto rispetto che ci accompagnerà egregiamente nel corso della nostra avventura e un comparto grafico eccellente. Unica pecca è stata riscontrata nei volti dei personaggi,  che li rende non proprio il massimo.

dead space 3

CONCLUSIONE 

Dead space 3 è di sicuro un ottimo titolo, che non si distacca assolutamente dal genere a cui ci aveva abituati. Un gioco da non lasciarsi scappare assolutamente, sia ai fan della serie, sia a chi ha voglia di provare forti emozioni.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.