Uno dei fondatori di Xbox critica le scelte di Microsoft degli ultimi cinque anni con 360

Nat Brown, uno dei fondatori di Xbox, sulla quale ha lavorato dal lontano 1999, ha criticato le scelte di mercato di Microsoft degli ultimi cinque anni, legate alla Xbox 360.

Egli parla di fallimento e fa riferimento sopratutto al mancato sostengo nei confronti di titoli indie e arcade, diventati popolari grazie al PC e a Steam. Egli, però, parla sopratutto del mercato iOS e Android, attraverso il quale è stato dimostrato come sviluppare titoli dal basso budget e ad un costo bassissimo, possa risultare una scelta vincente; un chiaro esempio è Angry Birds, il quale ha riscosso un successo planetario. Nat Brown ha affermato che gli sviluppatori indipendenti hanno ottime idee, che magari avrebbero potuto sfruttare il Kinect in maniera migliore. L’ultima critica riguarda la nuova interfaccia, troppo lenta e piena di cose inutili.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.