Parte Sanremo, mercoledì sera serata speciale con Sting e Shaggy

Musica

Serata speciale il 7 febbraio con ospiti Sting e Shaggy, che sul palco del teatro dell’Ariston presenteranno  la loro inedita collaborazione di Don’t Make Me Wait, brano dal gusto caraibico, di cui è da poche ore online il video girato  in Giamaica. Quindi, anche se la mitica Laura Pausini  passa direttamente al gran finale dopo aver dato forfait per la serata inaugurale, deliziandoci però con la sua adorabile presenza via telefono,  il 68′ Festival della Canzone Italiana decolla in grande stile.

Sting sarà poi protagonista dell’omaggio al nostro Belpaese cantando Muoio per te, che è l’adattamento italiano con la firma eccezionale di Zucchero del brano Mad about you.

Don’t Make Me wait anticipa l’uscita fissata per il prossimo 20 aprile dell’album nato dalla collaborazione di due miti della canzone, un album di ispirazione giamaicana dal titolo ’44/876′, che rispecchia in modo straordinario l’amore dei due cantanti per la Giamaica, la sua musica  lo spirito favoloso degli abitanti e la vitalità intensa del mondo caraibico.

Sting e Shaggy sono entrati  in feeling tramite un personaggio di eccezione, ovvero Martin Kierszenbaum, manager di Sting ma anche ex responsabile  A&R di Shaggy. Inizialmente i due artisti avevano solo  deciso di entrare in studio insieme, dopo aver ascoltato un brano a cui Shaggy stava lavorando.

Del resto il featuring a livello iniziale prevedeva solo la registrazione di Don’t Make Me Wait, ma i ritmi, i testi e le melodie hanno iniziato a fluire tra i due grandi musicisti e il risiltato è stato l’emergere di nuove canzoni.

In poche settimane Sting e Shaggy sono stati in grado di dare forma a una album che miscela perfettamente ritmi caraibici tradizionali e moderni con artigianato pop e energia rock.

I due artisti hanno richiamato in studio musicisti e autori giamaicani e newyorkesi come Robert Shakespeare, Dwayne Shippy, Shane Hoosong, Machine Gun Funk, Patexx, Tyrantula, e lo storico chitarrista  di Sting, e cioè il mitico Dominic Miller.

Le sezioni di registrazione sono prodotte da Sting International, già al lavoro con Shaggy per hit global come Boombastic e It Wasn’t Me, mentre la produzione del disco è affidata a Martin Kierszenbaum.

Sting e Shaggy hanno presentato per la prima volta live Don’t Make Me Wait nel cuore della Giamaica  davanti a 20 mila persone nel corso dell’evento benefico Shaggy & Friends, che raccoglie fondi per il Bustamante hospital for children, di Kingston.

Davide Venturini
Comunicazione e informazione soprattutto per Cinema e Spettacolo, ma anche politica, sport e cultura. Si dedica anche alla pittura, con diverse mostre personali. È anche Avvocato nel Tribunale della Sacra Rota (Città del Vaticano) e si occupa di questioni vaticane come giurista. Per contatto: 349-1281303; [email protected]

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Password Persa

Sign Up

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com