Christian Bale il trasformista e i suoi 44 anni

Cinema

Christian Charles Philip Bale è nato ad Haverfordwest nel Galles il 30 gennaio del 1974. Figlio di David Bale un pilota civile e affarista nonché famoso attivista per i diritti degli animali, e Jenny James una ballerina circense.

Passa la sua infanzia viaggiando per l’Europa e durante il lungo soggiorno nel Bournemouth ha preso lezioni di chitarra ed è entrato a far parte di un circolo di rugby.

Dal 2000 è sposato con Sibi Blazic, assistente personale di Winona Ryder che li ha presentati. Hanno avuto 2 figli, Emmaline nel 2005 e Joseph nel 2014.

Famoso per la sua versatilità e bravura, oltre a conoscere molti dialetti inglesi ed americani ha la capacità di aumentare o diminuire il proprio peso corporeo a seconda del personaggio che deve interpretare.

Come attore ha esordito nel 1982 con degli spot pubblicitari per la Lenor e per i cereali Pac-Man.

Nel 1984 ha fatto la sua prima comparsa in teatro a Londra accanto a Rowan Atkinson nello spettacolo The Nerd.

christian bale

Successivamente ha interpretato Aleksej Nikolaevic Romanov di Russia nella miniserie Anastasia l’ultima Romanov e ciò gli valse una raccomandazione a Steven Spielberg che lo ha ingaggiato poco dopo per un ruolo nel film L’impero del Sole. Sul set, appena tredicenne, ha avuto modo di incontrare l’undicenne Drew Barrymore e anni dopo ha confessato di aver avuto una cotta per lei. Grazie a questo film ha ottenuto il premio di Young Artist Awards. A riguardo ha affermato “mi è piaciuto fare L’impero del sole, ma sono rimasto scioccato quando sono tornato a casa. Le ragazze volevano uscire con me, i ragazzi volevano combattere contro di me, mi si chiedeva di fare delle feste, eppure tutto quello che io volevo fare era andare in bici nel bosco”.

In seguito la stampa lo ha osannato talmente tanto da procurargli un grande stress che lo ha spinto a lasciare la recitazione. Torna attivo solo nel 1989 per interpretare una parte nel film Enrico V.

Era già molto famoso in Inghilterra ma la fama mondiale arriva con l’interpretazione del serial killer Patrick Bateman nel film American Psycho.

Nel 2000 ha iniziato molti progetti tra cui L’uomo senza sonno, pellicola passata alla storia per come Bale ha perso moltissimo peso per arrivare ad interpretare il personaggio in maniera fedele. A causa di questo dimagrimento la sua salute fisica e mentale però è stata messa a dura prova e ha danneggiato il suo corpo. Riguardo a questo incredibile film ha affermato: “stavo passando un brutto periodo di depressione quando lessi lo script de l’uomo senza sonno, urlai “wow è perfetto!” cominciai a fare dei sogni sul personaggio e non riuscivo a smettere di pensarci. Sapevo che mi stava salvando il culo e che mi stava tirando fuori dalla depressione in cui ero entrato”.

Non si può dimenticare poi la sua interpretazione di Batman, altra strabiliante trasformazione di peso in cui riacquista la sua forma fisica a pochi mesi dalla fine delle riprese de L’uomo senza sonno. Per rendere al meglio il suo personaggio e reggere il confronto con i grandi che lo hanno preceduto nell’interpretazione del supereroe, si è messo a leggere molti fumetti e ha cambiato il suo accento da britannico ad americano. In una delle sue interviste per Batman ha dichiarato “in un primo momento ero un po’ titubante a fare il ruolo di Batman, voglio dire, dopotutto Batman è un’icona. Ma un giorno mi trovavo al supermercato e questo ragazzino mi ha visto. Avrà avuto cinque anni. Ha camminato verso di me e mi ha abbracciato. Ero così commosso che ho risposto all’abbraccio poi mi ha guardato e mi ha detto “Sei il mio eroe”. E in quel momento seppi che non solo come attore avevo fatto il mio lavoro ma che avevo fatto la scelta giusta”.

Ben Affleck dopo essere stato scritturato per Batman v Superman: Dawn of Justice ha incontrato Bale in un negozio di costumi di Los Angeles, entrambi erano lì per comprare delle maschere ai figli e ha chiesto a Bale se avesse dei consigli da dargli, lui gli ha risposto “Assicurati di riuscire a fare pipì con quel costume”.

Sul set di American Hustle – l’apparenza inganna, Robert De Niro non ha riconosciuto Bale con il travestimento e hanno faticato a convincerlo che era veramente lui, alla fine è uscito dalla gaffe dicendo con approvazione “Wow sembra veramente diverso”. In questo film ha di nuovo modificato il suo corpo, ha preso 20 chili e ha dovuto assumere una postura goffa e curva che le è costata 2 ernie del disco.

Come il padre è un convinto attivista per i diritti degli animali, è vegetariano, ama leggere ed andare a cavallo. Ha adottato molti animali salvandoli dalla strada e ha 2 cani, Mojo e Ramone, e 3 gatti, Molly, Lilly e Miriam. Inoltre insieme alla moglie sono attivi in molte organizzazioni umanitarie come Greenpeace, World Wildlife Foundation, Dian Fossey Gorilla Fund, Santuario Redwings, Missione Happy Child e una scuola per bambini a Rio.

Era molto amico di Heath Ledger e passavano molto tempo insieme anche fuori dal set.

Odia fare interviste perchè lo stressano enormemente.

Ama giocare ai videogiochi ed è un grande fan di Super Mario.

Nel 2007 il magazine Empire lo ha inserito nella classifica dei 100 uomini hollywoodiani più sexy del mondo.

Nel 2011 la rivista Time lo ha inserito nella lista dei 100 uomini più potenti.

Nel 2014 il museo Madame Tussaud’s ha presentato una sua statua e in un comunicato stampa ha scritto: “siamo estremamente contenti di svelare la nostra statua di Christian Bale. È uno degli attori britannici più famosi al mondo e può vantare un numero impressionante di premi vinti tra i quali anche un Oscar e un Golden Globe. Merita sicuramente un posto qui”.

Tanti sono i film che lo hanno visto protagonista: Anastasia – L’ultima dei Romanov del 1986, Mio in the Land of Faraway e L’impero del sole del 1987, Enrico V del 1989, Gli strilloni del 1992, Giovani ribelli del 1993, Prince of Jutland e Piccole donne del 1994, L’agente segreto e Ritratto di signora del 1996, Metroland del 1997, Velvet Goldmine e All the Little Animals del 1998, Sogno di una notte di mezza estate del 1999, American Psycho e Shaft del 2000, Il mandolino del capitano Corelli del 2001, Dritto in fondo al cuore, Il regno di fuoco ed Equilibrium del 2002, L’uomo senza sonno del 2004, Batman Begins e I giorni dell’odio del 2005, The prestige e L’alba della libertà del 2006, Io non sono qui e Quel treno per Yuma del 2007, Il cavaliere oscuro del 2008, Terminator Salvation e Nemico Pubblico del 2009, The Fighter del 2010, I fiori della guerra del 2011, Il cavaliere oscuro – il ritorno del 2012, Il fuoco della vendetta e American Hustle – L’apparenza inganna, del 2013, Exodus dei e re del 2014, Knight of Cups e La grande scommessa del 2015, The promise del 2016 e Ostili del 2017.

Diversi sono anche i premi vinti: nel 1987 ha avuto il National Board of Review USA come Miglior giovane attore per L’impero del Sole, nel 1989 ha ottenuto il Young Artist Awards come miglior attore per L’impero del sole, nel 2001 il Chlotrudis Awards come miglior attore per American Psyco, nel 2004 ha avuto il Sitges come miglior attore per L’uomo senza sonno, nel 2006 ha avuto il premio Academy of Science Fiction Fantasy & Horror Films USA come miglior attore per Batman Begins, nel 2006 il MTV Movie Awards come miglior supereroe per Batman Begins, nel 2007 il San Diego Film Critics Society Awards con il premio Body of Work per Quel treno per Yuma, Io non sono qui e L’alba della libertà, nel 2009 il premio Empire Award come miglior attore per Il cavaliere oscuro, sempre nel 2009 il People’s Choice Awards come miglior supereroe per Il cavaliere oscuro e Miglior coppia sullo schermo con Heath Ledger per Il cavaliere oscuro, nel 2010 il Washington DC Area Film Critics Association Awards come miglior attore non protagonista per The Fighter, sempre nel 2010 il Boston Society of Film Critics Awards come miglior attore non protagonista per The Fighter, sempre nello stesso anno il COFCA Award e il CFCA Award come miglior attore sempre per The Fighter, nel 2011 il Golden Globe, il SAG e l’Oscar come miglior attore non protagonista per The Fighter, nel 2016 il Critics’ Choice Movie Awards come miglior attore in una commedia per La grande scommessa.

Giulia Ercolani
"Mi guadagno da vivere sognando" [Steven Spielberg]

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Password Persa

Sign Up

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com