Wargaming entra nel mercato della realtà virtuale con World of Tanks VR

Videogiochi

Wargaming e VRTech annunciano oggi la nascita diNeurogaming, un fornitore di servizi in realtà virtuale dotato di tecnologia proprietaria per lo sviluppo di contenuti. Il primo titolo in cantiere è World of Tanks VR, che vedrà l’arrivo dei frenetici scontri multiplayer di Wargaming su una piattaforma del tutto nuova.

«Con l’arrivo della realtà virtuale in strutture pubbliche – come cinema e centri commerciali – rendiamo l’esperienza più accessibile ed economicamente sostenibile», ha dichiarato Slava Makarov, creatore di World of Tanks e strategic advisor per Neurogaming. «Oltretutto, diversamente dagli altri sviluppatori, il nostro obiettivo principale è ribaltare il concetto di VR in questi luoghi, trasformandola da momento occasionale a esperienza di lungo termine, con elementi competitivi e cooperativi. Lavorare con l’IP di World of Tanks e dar vita a un’esperienza che coinvolge una community di 180 milioni di personeè per noi un’opportunità enorme e al tempo stesso entusiasmante».

Neurogaming avrà sede a Nicosia, Cipro, con uno studio di sviluppo a Mosca, in Russia, e conta già 75 dipendenti. Per favorirne ulteriormente la crescita, quest’anno la società si espanderà in Europa e negli Stati Uniti, con l’apertura – entro il primo trimestre del 2018 – di uffici ad Amsterdam e New York.

Attualmente Neurogaming sta lavorando su CinemaVR, una soluzione basata su impianti in luoghi pubblici con sessioni multiplayer e partite in co-op. CinemaVR ha già dimostrato grande potenziale in questo genere di strutture di intrattenimento di realtà virtuale nel mercato della Confederazione degli Stati Indipendenti, con 36 diversi impianti già attivi in centri commerciali e cinema, e più di 180 mila giocatori nel 2017. Nel 2018 Neurogaming lancerà la sua piattaforma di servizi per utenti business che intendono promuovere i propri impianti di realtà virtuale, così da garantire un’ulteriore crescita a livello globale del suo network.

PolygonVR, un’altra tecnologia in fase di sviluppo, è una soluzione di intrattenimento per impianti fissi con una piattaforma di realtà virtuale concepita per lunghe sessioni di gioco competitive e per gli eSport. È stata presentata durante gamescom 2017 e al Tokyo Game Show dello scorso anno, e supporta contenuti propri e di terze parti. Al momento PolygonVR sta testando contenuti gaming di tipo PvP. Unitamente al supporto per un secondo schermo e capacità multimediali di alto livello, che permettono la generazione di segnali pronti per il broadcasting e il supporto per canali digitali e OTT, l’obiettivo è far incontrare il mondo dell’intrattenimento su impianti fissi con le piattaforme degli eSport.

Classe 1983, inizia a videogiocare con Commodore 64, NES e i coin-op nelle sale giochi (di cui sente la mancanza). Da allora non ha mai smesso di menar di pollici sul joypad, seguendo per oltre 20 anni con passione l'industria dei videogame, per poi finire a scriverne su diverse realtà online. Mastica un po' ogni genere, ma predilige RPG, action, adventure, picchiaduro e platform. Amante delle arti marziali, nemico degli estremismi, il suo stato intellettuale ideale prevede riflessioni antropologiche e rutto libero.

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Password Persa

Sign Up

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com