Recensione – NBA 2K13 (Wii U)

2K Sports ha recentemente ottenuto un favoloso traguardo, facendo del suo franchise di basket, NBA, la migliore serie sportiva in circolazione in questo momento. Ovviamente ognuno ha le sue preferenze, ma in termini di gameplay, contenuti e divertimento generale, la serie NBA 2K non ha rivali!

nba-2k13-banner-wii-u

Con l’arrivo di Wii U, la console nipponica non manca di portare con se diversi giochi di successo che sono stati recentemente rilasciati su altre piattaforme, integrando le caratteristiche uniche della console Nintendo, in particolare il GamePad. Ovviamente il porting di un titolo, su un hardware nuovo di zecca, comporta dei sacrifici inevitabili, causa la scarsa conoscenza di quest’ultimo da parte degli sviluppatori. Ma tutto nella norma, visto che, come tutti i produttori di hardware, anche Nintendo ha cercato di mantenere segrete il più possibile le specifiche della nuova console. Questo, il più delle volte, si traduce in modo negativo sui titoli, che si vedranno tagliare importanti caratteristiche. EA Sports è forse la più grande vittima, avendo tagliato intere modalità di gioco dai porting di Madden e FIFA, ma non sono i soli. Eppure in qualche modo, NBA 2K13 è riuscito ad evitare completamente questa trappola.

Sono scomparse un paio di cose minori, non si potrà più acquistare online la moneta virtuale, e sono assenti alcune competizioni, caratteristiche che non fanno la differenza nel gioco stesso. La mancanza della moneta virtuale renderà più difficile, nella modalità “My Team”, creare la propria squadra, costringendoci a giocare il gioco per risparmiare soldi, ma questa non può essere considerata una cosa negativa.

Il supporto del GamePad è gestito bene. Durante una normale partita, il touch screen diventa lo strumento di coaching, che consente di eseguire la scansione attraverso diverse opzioni, come strategia, giocate veloci, e le opzioni di sostituzione, che è possibile effettuare con la pressione di un pulsante. Le sostituzioni sono sempre state una cosa da dover imparare nelle versioni 360/PS3, mentre questo lo rende facile ed intuitivo.

Questo sarà facilitato dalla possibilità di controllare la fatica, le prestazioni, e i livelli di stress di ogni giocatore col “Gatorade Biometric Scan” attivabile durante una partita, posizionando in verticale il GamePad davanti al giocatore. Inoltre, grazie a una delle migliori caratteristiche del Wii U, cioè la capacità di mostrare il gioco completo sul GamePad, si potrà giocare a NBA 2K13 senza il televisore.

nba-2k13-wii-u-1

La feature di poter giocare sul GamePad è disponibile anche in modalità Il Mio Giocatore, ma le opzioni di coaching sono state scambiate con la capacità di seguire i progressi del giocatore. Come per gli strumenti di coaching, quando si preme l’icona sullo schermo a sfioramento, sul GamePad verranno visualizzate le informazioni sulla vostra selezione, inondandoci di statistiche.

Ma nonostante l’inclusione delle features per il GamePad e la serie completa di funzioni di gioco, ci sono stati alcuni tagli effettuati per garantire il tempestivo arrivo del gioco sul Wii U. Le tante pubblicizzate aggiunte della produzione Jay-Z sono state diminuite, così come i video musicali che precedevano ogni partita sono stati rimossi, anche se questi dettagli sono insignificanti.

Uno dei problemi più grandi è la grafica, ancora buona, ma non così nitida come la versione 360/PS3. Se non si ha mai giocato a NBA 2K13 su altri sistemi, allora non si dovrebbe notare il downgrade.

Il gioco purtroppo è inquinato da alcuni glitch occasionali, infatti, più di una volta durante il salvataggio, il gioco potrebbe bloccarsi e si sarà costretti a tornare indietro nel Menu Wii U. Questi difetti sembrano tutti essere relegati ai menu e non al gameplay, rendendoli perdonabili, se pur frustranti.

Abituarsi al GamePad, poi, farà perdere un po’ di tempo, i controlli sono stati progettati per un pad più piccolo, che incoraggiano la combinazione degli stick analogici con i pulsanti dorsali, risultando relativamente complessi. E’ sempre possibile utilizzare il Controller Pro, ma che vi impedirà l’utilizzo degli strumenti di coaching. Non è un grosso problema, ma è qualcosa a cui ci si dovrà abituare.

17659952012-11-13-09-18-41

Conclusione

NBA 2K13 è il migliore titolo sportivo di lancio per la Wii U, e le funzionalità del GamePad rendono il gioco più facile da usare, ovviamente dopo essersi abituati ad un GamePad molto più ingombrante. Sfortunatamente è pur sempre un porting, e come tale qualche sacrificio doveva essere fatto. I bug possono essere risolti con una patch o due, ma il downgrade grafico, anche se lieve, no, ed è un peccato se si considera la potenza del Wii U. Tuttavia, 2K Sports è sicuramente sulla strada giusta, e NBA 2K13, a prescindere dal sistema sul quale si gioca, è ancora il re dei titoli sportivi.

A questo link la recensione del titolo 2K per le altre piattaforme.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.