Capcom pensa ad un reboot di Resident Evil

Masachika Kawata,  dichiara che è possibile in futuro si abbia un reboot della saga horror.

Kawata ha risposto a chi gli domandava se fosse possibile avere un reboot con un approccio più open world. Queste sono le dichiarazioni del producer:

“se creassimo un open world, sarebbe importante per noi preservare ciò che rende Resident Evil un Resident Evil, e quello che lo rende appetibile ai giocatori, e dovremmo anche cercare di renderlo accessibile a nuovi giocatori. Questo implicherebbe quasi la possibilità di avere un reboot, così da mettere la serie in condizione di funzionare con un gameplay open world. Questa è la mia opinione personale. Certo, dovremmo prendere un sacco di decisioni prima di buttarci in qualcosa di simile, ma diciamo che quella del reboot è una possibiltà” ha spiegato Kawata.

Infine parla anche delle aspettative su Resident Evil: Revelations sulle HD console: “una volta che vedremo Revelations su console, baderemo bene alla ricezione che avrà, a quale sarà il feedback. Penso che ci siano tantissimi input che possono arrivare dai nostri fan e dai media ad indicarci cosa il gioco significherà per Resident Evil e per il futuro della serie. Guarderemo con attenzione a queste opinioni per sapere quale sarà il prossimo passo da fare. “

“Proiettandomi nel futuro, posso immaginarci concentrati di più sull’aspetto horror e spaventoso della serie, e ci vedo intenti nel realizzare qualcosa di più pauroso di quanto non abbiamo mai fatto.”

“Se qualcuno sta aspettando un Resident Evil open world, penso dovrà attendere ancora per un po’. Quindi, nel frattempo, perché non dare una chance a Resident Evil: Revelations?”


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.