Singstar Celebration – Recensione

Uno dei punti di forza delle due precedenti generazioni di console Sony è stato sicuramente l’offerta di titoli multiplayer per serate con familiari o amici. Buzz e Singstar, sono stati i due capostipiti del genere e, mentre il primo ha avuto vita breve fermandosi dopo pochi capitoli, la serie Singstar ha visto nel corso degli anni diversi capitoli, tematici e non, che hanno fatto cantare per ore migliaia di persone. Singstar torna oggi su PlayStation 4 con il nuovissimo Singstar Celebration che, a differenza degli altri capitoli, sfrutta una innovativa tecnologia capace di trasformare il proprio smartphone in un microfono.

PlayLink, questo il nome della tecnologia citata in precedenza, permetterà a ciascun giocatore di utilizzare il proprio telefonino come fosse un microfono, semplicemente scaricando l’applicazione Singstar Mic. I fan di vecchia data della serie (come il sottoscritto) invece, avranno la possibilità di tirare fuori dall’armadio i vecchi microfoni utilizzati su PlayStation 2 e PlayStation 3 e di utilizzarli tranquillamente anche con questo titolo. Nonostante il passare degli anni, la struttura del gioco è praticamente rimasta inalterata e alla tracklist di brani offerta in Singstar Celebration (una ventina in totale) è possibile scaricare brani già acquistati in passato oppure acquistarne di nuovi. La tracklist offerta nel gioco è la seguente:

  • Adele Hello
  • ABBA Dancing Queen
  • Amy Winehouse Rehab
  • Avicii Wake Me Up
  • Blondie One Way Or Another
  • Brandi Carlile The Story
  • Britney Spears Oops!… I Did It Again
  • Calvin Harris & Disciples How Deep Is Your Love
  • Ella Henderson Yours
  • Elle King Ex’s and Oh’s
  • Fun. Some Nights
  • Hilary Duff All About You
  • Iggy Azalea feat. Charli XCX Fancy
  • Jason Derulo Want To Want Me
  • Kings Of Leon Use Somebody
  • Lost Frequencies Are You With Me
  • Marvin Gaye & Tammi Terrell Ain’t No Mountain High Enough
  • Meghan Trainor All About That Bass
  • Oasis Wonderwall
  • OMI feat. Nicky Jam Cheerleader
  • One Direction What Makes You Beautiful
  • Roxette It Must Have Been Love
  • Shawn Mendes Stitches
  • Sia Cheap Thrills
  • Tegan And Sara Closer
  • The Chainsmokers feat. Halsey Closer
  • U2 I Still Haven’t Found What I’m Looking For
  • Wham! I’m Your Man
  • Young Rising Sons High
  • Zara Larsson Lush Life

Come potete vedere, la tracklist è abbastanza variegata e affianca a mostri sacri della musica come U2, Oasis e Abba, artisti più noti ai giovani come One Direction e Jason Derulo. Grandi assenti sono invece gli artisti italiani e, purtroppo, dobbiamo dirvi che neanche sullo store c’è così tanta scelta tra i brani acquistabili al costo di 1,39 euro ciascuno. Nonostante siano passati tanti anni dall’ultima edizione di Singstar, Singstar Celebration non offre nulla di nuovo rispetto al passato, anzi, va a castrare quel lato “Party” che tanto abbiamo apprezzato nei primi capitoli ma si focalizza esclusivamente sulle sfide 1 vs 1. Le sfide richiederanno come di consueto il mantenimento dell’intonazione fino alla fine del brano, permettendo così a ciascun giocatore di ottenere un certo quantitativo di punti che gli permetteranno di ottenere la vittoria. Dal punto di vista tecnico, Singstar Celebration ha poco da offrire e propone una interfaccia abbastanza simile a quella vista nei titoli precedenti, fluida e che non si perde in inutili fronzoli.

7
voto

Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com