Festa del Cinema di Roma 2017: ecco il programma di oggi 2 novembre

Cinema Eventi Festival di Roma

Con una carriera di oltre cinquanta anni alle spalle, Vanessa Redgrave è considerata una delle massime interpreti viventi: l’attrice inglese sarà oggi, giovedì 2 novembre, alla Festa del Cinema di Roma, protagonista di un Incontro Ravvicinato con il pubblico. Nel corso dell’evento, che si terrà alle ore 17.30 presso il Teatro Studio Studio Gianni Borgna dell’Auditorium Parco della Musica, Vanessa Redgrave parlerà del suo straordinario viaggio nel mondo del cinema che l’ha vista recitare per alcuni grandi autori come Michelangelo Antonioni (Blow-Up le ha dato fama internazionale), Fred Zinnemann (il suo Giulia le è valso un Oscar® come miglior attrice non protagonista), Sidney Lumet, James Ivory, Brian de Palma, fra gli altri.

Alle ore 19.30, l’attrice sarà al MAXXI per presentare Sea Sorrow, il suo debutto alla regia, un documentario sui migranti che cercano asilo in Europa, frutto di una ricognizione effettuata in Italia e in Grecia, a Calais e a Londra, per mettersi sulle tracce di chi ha abbandonato la propria terra in cerca di un riparo dalle guerre, dalle dittature e dalla violenza.

L’attore statunitense Michael Shannon – due volte candidato all’Oscar® per le sue interpretazioni in Revolutionary Road di Sam Mendes e Animali notturni di Tom Ford – sarà protagonista di un Q&A con il pubblico dopo la proiezione di Trouble No More (ore 19.30 Sala Sinopoli). Shannon parlerà della sua carriera e del ruolo nella pellicola di Jennifer Lebeau, dedicata all’arte di Bob Dylan, in particolare alla musica che il cantante produsse durante la sua “fase spirituale”, fra la fine degli anni settanta e l’inizio degli anni ottanta. Nel film-concerto, le performance live di Dylan e del suo gruppo si alternano alla lettura di sermoni, firmati dallo scrittore e critico Luc Sante, e declamati da Michael Shannon.

Nel programma odierno altri due film della Selezione Ufficiale.

Alle ore 20, la sala Petrassi ospiterà Birds Without Names di Kazuya Shiraishi, basato sul romanzo “The Birds She Doesn’t Know the Names Of” di Mahokaru Numata. “Sono rimasto così colpito dalla storia d’amore tra Towako e Jinji nel romanzo originale, che per me è stata come un’illuminazione – ha spiegato il regista – Così ho deciso di farci un film perché volevo mostrare la storia d’amore per eccellenza, a un livello inarrivabile, che invece coinvolge i due protagonisti della storia. Alla fine, interpretando i loro ruoli così intensamente, i due attori principali sono stati capaci di svelare un lato del tutto nuovo di loro stessi, che non avevo mai visto”.

Alle ore 21.30 presso il Teatro Studio Gianni Borgna, La vida y nada más di Antonio Méndez Esparza. Nel passaggio dall’adolescenza all’età adulta, il giovane afroamericano Andrew desidera trovare il proprio posto nell’America di oggi. Con sua madre intenzionata a trovare altri stimoli nella vita oltre a quello di essere genitore, Andrew è costretto a sostenere il peso della famiglia sulle proprie spalle. I suoi sforzi per entrare in contatto con un padre assente, lo conducono a un bivio pericoloso.

Due le proiezioni per la linea di programma “Tutti ne parlano”.

Alle ore 22 presso la sala Sinopoli, saranno presentati i primi due episodi della serie televisiva Babylon Berlin di Tom Tykwer, Achim von Borries e Henk Handloegten. Berlino nei ruggenti anni ’20: la metropoli ideale per chiunque abbia talento e ambizione, e per tutti quelli che hanno fretta. Ma sotto la sua superficie scintillante, ci sono masse di poveri che cercano una vita migliore. È il tempo del crimine organizzato e dell’estremismo politico. Le vecchie élite militari non hanno ancora rinunciato al potere, mentre un mostro ancora più terribile sta per mostrare i propri muscoli. Gereon è un poliziotto di Colonia arrivato da poco nella più importante centrale di Berlino. La squadra è guidata da Bruno Wolter, i cui piani segreti presto diventano una seria minaccia. In mezzo a questi due uomini c’è Charlotte, giovane e bella donna dalla doppia vita. Un treno merci proveniente dall’Unione Sovietica attira l’attenzione di molti.

Presso la Sala Petrassi avrà luogo la proiezione di A Prayer Before Dawn di Jean-Stéphane Sauvaire dal libro di Billy Moore “A Prayer Before Dawn: A Nightmare in Thailand”. La pellicola racconta la straordinaria storia vera di Billy Moore, un giovane pugile inglese rinchiuso per tre anni in una delle prigioni più note della Thailandia. In un primo momento il ragazzo sprofonda in un mondo fatto di droga e di violenza ma, quando le autorità del carcere gli consentono di prendere parte ai tornei di boxe thailandese, Billy comprende che questo potrebbe essere l’unico modo per sopravvivere.

Alle ore 21.30 al MAXXI, il pubblico potrà assistere La luz y la fuerza di Alejandra Islas, documentario corale sui 16.599 operai elettricisti che hanno lottato per riottenere il posto di lavoro e mantenere vivo il loro leggendario sindacato dopo che un decreto presidenziale ha chiuso l’azienda pubblica Luz y Fuerza da un giorno all’altro. In una lotta inarrestabile contro l’ingiustizia, questi lavoratori creano un movimento di resistenza che ha raggiunto un risultato imprevedibile.

Alle ore 16 presso la Casa del Cinema, prosegue l’evento a cura di Mario Sesti, “Politeama – Lettura concerto”, un reading integrale del romanzo di esordio di Gianni Amelio, uno dei più importanti autori del cinema contemporaneo. Il testo sarà letto da una spettacolare compagnia di attrici, attori, autori, intellettuali e compagni di strada che metterà in scena una biografia toccante, romanzesca, palpitante e tragica, proprio come in un film. Fra i protagonisti Luca Argentero, Paolo Briguglia, Francesco Bruni, Pino Calabrese, Renato Carpentieri, Roberto Citran, Serena Dandini, Roberto De Francesco, Giuliana De Sio, Piera Degli Esposti, Fabrizio Falco, Iaia Forte, Stefano Fresi, Elio Germano, Monica Guerritore, Raffaella Lebboroni, Enrico Lo Verso, Valentina Lodovini, Marco Messeri, Micaela Ramazzotti, Lina Sastri, Giulio Scarpati, Massimo Venturiello, Nora Venturini. L’accompagnamento musicale sarà affidato a Tosca (voce), Massimo de Lorenzi (chitarra), Ermanno Dodaro (contrabbasso) e Giovanna Famulari (violoncello).

Prosegue il programma della Festa del Cinema a Rebibbia. Alle ore 16, sarà la volta di Borotalco di Carlo Verdone, nella versione restaurata da Infinity per i trentacinque anni dalla sua uscita in sala. Alle proiezione parteciperà Eleonora Giorgi. Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento posti (Info e prenotazioni www.enricomariasalerno.it).

Due i film nel programma della Retrospettiva “La scuola italiana”, curata da Mario Sesti e realizzata con Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale in collaborazione con Istituto Luce Cinecittà: il cinema Trevi ospiterà le proiezioni de Il Vangelo secondo Matteo di Pier Paolo Pasolini (ore 18.30) e Francesco giullare di Dio di Roberto Rossellini (ore 21) sul tema “I non professionisti, il paesaggio inesauribile dei corpi, il mondo del sacro”.

La dodicesima edizione della Festa del Cinema approda al Teatro Palladium, grazie all’importante collaborazione con l’Università Roma Tre. Il programma del 2 novembre si aprirà alle ore 20.30 con Tracce di bene di Giuseppe Sansonna (Riflessi): una confessione perduta di Carmelo Bene riemerge dall’oblio, una voce confidenziale, capace di evocare memorie intime ed universali, frammenti di vita e di cinema. Un flusso di coscienza da cui emerge un Salento sorvolato da santi in estasi. Alle ore 22 si terrà The Italian Jobs: Paramount Pictures e l’Italia di Marco Spagnoli. Il documentario, una delle preaperture della Festa, analizza il legame che intercorre tra i film, la produzione Paramount e l’Italia, andando a esplorare la storia del cinema internazionale e indagando le scelte che hanno portato alcune pellicole a essere realizzate nel nostro Paese.

Alice nella città, sezione autonoma e parallela della Festa del Cinema, presenterà presso la 3 e Google Cinema Hall Porcupin Lake di Ingrid Veninger (ore 9.30), mentre la Scuola Amaldi ospiterà Toto and His Sisters di Alexander Nanau (ore 9) e Il figlio di Saul di Lázló Nemes (ore 11). A concludere il programma della giornata al Cinema dei Piccoli sarà Pipì, Pupù e Rosmarina in Il segreto delle note rapite di Enzo D’Alò (ore 18).

A seguire il programma delle repliche in tutta la città. Presso la sala Sinopoli verranno proiettati Tomorrow and Thereafter di Noémie Lvovsky (ore 11) e Logan Lucky di Steven Soderbergh (ore 17), mentre alla sala Petrassi sarà la volta di The Movie of My Life di Selton Mello (ore 17.30). Il Teatro Studio Gianni Borgna ospiterà Hostages di Rezo Gigineishvili, mentre gli appuntamenti alla 3 e Google Cinema Hall saranno cinque: The Changeover di Miranda Harcourt e Stuart McKenzie (ore 11.30), Junior di Zoe Cassavetes (ore 15), I,Tonya di Craig Gillespie (ore 17), Trouble No More di Jennifer Lebeau (ore 20) e Babylon Berlin di Tom Tykwer (ore 22.30). Al MAXXI verranno proiettate le repliche di One of These Days di Nadim Tabet (ore 11.30), Scotty and the Secret History of Hollywood di Matt Tyrnauer (ore 14.30) e Little Cursader di Václav Kadrnka (ore 17). Quattro appuntamenti al My Cityplex Europa con One of These Days di Nadim Tabet (ore 15.30), Scotty and the Secret History of Hollywood di Matt Tyrnauer (ore 17.30), Hostages di Rezo Gigineishvili (ore 19.30) e Little Crusader di Václav Kadrnka (ore 22). Infine, al cinema Admiral sarà la volta di Addio fottuti musi verdi di Francesco Ebbasta (ore 18.30) e Freak Show di Trudie Styler, preceduto dal corto Immaginare di Simone Saraceno (ore 20.30).

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Password Persa

Sign Up

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com