Aggiornamenti per Impact Winter

Videogiochi

Con un comunicato stampa che riportiamo integralmente Bandai Namco ha annunciato una serie di aggiornamenti per Impact Winter, titolo survival pubblicato su Steam alcuni mesi fa.
Le migliorie riguardano principalmente i tempi di caricamento ed il sistema di controllo, due punti che non avevano convito nemmeno in fase di recensione.

A seguire il comunicato stampa.

BANDAI NAMCO Entertainment Europe e Mojo Bones annunciano che una nuova versione di IMPACT WINTER è ora disponibile per PC in formato digitale, tramite STEAM® e altri distributori PC. Fin dal lancio, Mojo Bones ha continuato a lavorare sul gioco. Dopo l’ultimo aggiornamento, sono stati risolti diversi problemi e sono stati apportati alcuni aggiustamenti, concentrandosi soprattutto sulle prestazioni e l’aspetto tecnico, come miglioramenti al frame rate e ai tempi di caricamento su varie configurazioni, nuovi comandi della tastiera, che ora includono il supporto di mouse/cursore e tastiere regionali, nuovi aggiornamenti alla localizzazione e risoluzione di alcuni problemi di collisioni.

I due maggiori problemi segnalati al lancio erano i comandi e i tempi di caricamento. Sono stati la nostra priorità principale e li abbiamo risolti subito dopo. Vogliamo cogliere questa occasione per scusarci di questi problemi. Dopo averli risolti, abbiamo deciso che era necessario aggiungere alcuni contenuti extra, oltre alle ottimizzazioni e alle soluzioni: un piccolo modo per scusarci e ringraziare i nostri primi sostenitori”, ha spiegato Stuart Ryall, Co-fondatore e Progettista di Mojo Bones Ltd, sul loro sito web.

Ora IMPACT WINTER include nuovi contenuti, come la modalità Esperto e le carte collezionabili di Steam. I giocatori più esperti saranno messi alla prova con l’introduzione della morte permanente nella modalità Esperto, selezionabile direttamente nel menu del gioco. A differenza di quella tradizionale, la modalità Esperto non consentirà ai giocatori di continuare la partita in caso di morte di Jacob, il che significa dover resistere all’intera esperienza di 30 giorni senza mai morire! “Nei primi giorni del progetto abbiamo discusso molto sull’idea della morte permanente. Abbiamo deciso di non inserirla perché ci sembrava in contrasto con la lunghezza del gioco. Avevamo la sensazione che i giocatori si sarebbero sentiti frustrati a dover ricominciare dopo molte ore di gioco, ma ora abbiamo avuto l’opportunità di aggiungerla come modalità extra. Si tratta di una vera esperienza di sopravvivenza, in cui sarà necessario riuscire a sopravvivere per 30 giorni senza mai morire. E ora? Beh, il team sta lavorando duramente alle versioni console del gioco e, ovviamente, continueremo a supportare la versione PC tramite il rilascio di nuovi aggiornamenti futuri. Buon divertimento nel Vuoto!”, ha confidato Stuart Ryall.

Cresciuto a pane, giochi di ruolo p&p e videogiochi. Cerco sempre di mantenere i miei gusti videoludici vari senza farmi fermare dall'insolito. Io non dico: giochiamo meno, giochiamo meglio. Io dico: giochiamo di più.

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Password Persa

Sign Up

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com