F1 2017 – Recensione

Uno dei generi che non passa mai di moda è quello dei simulatore di guida, dove l’utente può provare l’esperienza di guida di un veicolo come auto, moto o aereo; inoltre se questa è accompagnata dall’utilizzo di una periferica che richiama il volante, distacco tra realtà e immaginazione si assottiglia notevolmente. Se questo genere vi ha sempre affascinato allora seguitemi in questa nuova travolgente corsa. Ecco la mia personale esperienza con F1 2017.

Codemasters, dopo le esperienze degli anni precedenti, ha sviluppato un nuovo capitolo di questa lunga saga basata su uno degli sport più seguiti e amati al mondo. Non appena accederemo al menù dalla schermata principale, ci ritroveremo nella selezione delle attività tra cui la modalità carriera, quella classica, e la modalità campionati, la novità di quest’anno dove ci cimenteremo in alcune sfide alla guida di vetture storiche per sbloccare nuove sfide ancora più impegnative. Non mancano ovviamente modalità più note come Gran Premio, modalità a tempo e il multiplayer online. Inoltre ogni giorno ci saranno degli eventi scaricabili che arricchiranno il già nutrito gameplay. Ogni tipologia di sessioni che ci appresteremo a intraprendere ci donerà, una volta finita e in base alla posizione conquistata, punti esperienza che aumenteranno il nostro livello portando come vantaggi nuovi pezzi per la nostra vettura o nuove e migliori strategie da applicare durante le gare successive.

La vettura in nostro possesso, procedendo nel gioco, potrà ricevere alcuni miglioramenti che incideranno sulle sue prestazioni in base al nostro livello. L’insieme di tutti questi miglioramenti vengono racchiusi in quattro aree: motopropulsore, telaio, resistenza e aerodinamica. Per i meno avvezzi al mondo dei motori, Il team con cui lavorerete fornirà costantemente consigli su quale prestazione incrementare per la buona riuscita della corsa. Nonosntate il miglioramento rispetto ai capitoli precedenti, però, F1 2017 presenta alcune lacune: per esempio la squadra terrà più conto dei punti ottenuti durante il confronto col nostro compagno di squadra, non considerando anche le pole position e le vittorie faticosamente ottenute, durante la valutazione dei piloti.

Se i contenuti della modalità Carriera vi sembrano pochi e per certi aspetti monotoni, le altre modalità disponibili offriranno un po’ di varietà. Con la modalità Campionati, per citarne una, sarà possibile partecipare a una combinazione di gare racchiuse in mini campagne dalle regole sempre differenti. Ogni mini campagna, una volta conclusa, permetterà di sbloccare le altre modalità di gara più avanzate, che proporranno anche nuove sfide di abilità per aumentare il grado di realismo raggiungibile svelando anche qualche retroscena del vero lavoro che i team di gara e i piloti devono affrontare tutti i giorni.
Per una vera esperienza di guida F1 2017 possiede un numero ben nutrito di configurazioni tecniche, come le varie inquadrature in prima persona e l’uso dell’auricolare durante le gare, capaci di rendere l’esperienza di gioco coinvolgente e realistica.  L’intelligenza artificiale fa egregiamente il suo lavoro durante le corse. Infatti gli avversari difficilmente getteranno la spugna durante gli scontri rendendo molto difficile il sorpasso, sebbene non cerchino mai la collisione tra vle vetture. La presenza della Safety Car potrà, inoltre, rendere più facile la partenza e il rientro ai box per il classico pit stop strategico.

Dal punto di vista tecnico F1 2017 si presenta in una veste grafica che tiene il passo con i precedenti capitoli, non abbassando quel livello di qualità già consolidato da molto tempo. Tutte le vetture che compongono il parco auto sono curate in ogni dettaglio  e sono fedeli ai modelli reali, mostrando il grande lavoro e la cura degli sviluppatori per la realizzazione del gioco. Il comparto audio è degno di nota con la riproduzione fedele di ogni suono presente nelle gare di Formula 1 viste in TV. Quale piccolo calo di frame sarà visibile durante i tornati o in quei momenti dove ci sono molte macchine su schermo, ma niente che rovini l’esperienza di gioco. Da segnalare, e mi dispiace farlo, la difficoltà nel partecipare a qualche gara online in quanto le lobby di gioco sono praticamente vuote.

F1 2017 è un vero e proprio ottimo lavoro, dove la costante dedizione e la passione traspare in ogni pixel e suono in esso inserito. La ricchezza di modalità, tutte interessanti che non annoiano, danno quel senso di corposità che pochi titoli del suo genere sanno dare. Consigliato caldamente a qualsiasi fan di questa disciplina, da quelli che amano guardarla in tv a quelli che hanno sempre sognato di guidarne una per davvero.
8.5
voto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.