Alcuni consigli per superare Persona 5

Videogiochi

Persona 5 rappresenta forse il miglior entry point della saga, grazie alla possibilità di impostare la difficoltà del gioco unita ai numerosi accorgimenti volti a semplificare la vita di chi si avvicina al brand per la prima volta.

Questo però non significa che sia un titolo privo di difficoltà, complice in particolar modo l’enorme mole di sistemi e di attività presenti nel gioco, il tempo limitato per svolgere le missioni, le numerose Persona utilizzabili e tutta una serie di elementi che rende facile lasciarsi sopraffare dalla pura e semplice mole del titolo.
Per questo motivo, da veterano della saga, ho pensato di buttare giù alcuni consigli molto generali per iniziare con il piede giusto l’avventura e permettervi di godere pienamente quando questo straordinario titolo ha da offrire.

Tempo Al Tempo

Persona 5 esige un investimento considerevole in termini di ore di gioco. Con una certa familiarità con la saga si arriva facilmente a 100 ore per riuscire a vedere il True Ending. Per questo motivo non fatevi prendere dalla fretta e fermatevi ad assaporare il gioco. Persona è una maratona, non uno sprint.
Allo stesso modo non fatevi influenzare troppo dalle scadenze costanti del titolo. I giorni a disposizione per completare le missioni principali sono più che sufficienti, lasciandovi abbastanza tempo per dedicarvi alle numerose attività secondarie. Tenete presente però che completare le missioni dovrebbe sempre essere la vostra priorità, quindi favorite attività che vadano ad influire positivamente sulle vostre prestazioni come allenarsi in palestra, completare Mementos o passare del tempo con i giusti Confidants.

Confidenze

Il sistema dei Confidants è uno dei punti chiave del titolo, e come tale non dovrebbe mai essere trascurato. Stringete relazioni con i membri del party e li vedrete diventare sempre più efficaci in battaglia, migliorando sensibilmente le vostre possibilità di sopravvivere. Potendo scegliere date sempre priorità ai personaggi utilizzabili, e solo in seguito ai vari Confidants disponibili. Tenete presente che molti di loro si sbloccano in determinati momenti della storia, quindi cercate sempre di iniziare dai primi disponibili e poi proseguite. Di norma la prima abilità che viene sbloccata vi darà un’idea abbastanza indicativa di quelli che saranno gli upgrade offerti da quello specifico Confidant, aiutandovi a capire a quale dedicarsi. Una parola va spesa su due di loro in particolare. Il primo è Sojiro Sakura, che vi permetterà di creare preziosi oggetti di recupero SP per i personaggi, un aiuto da non sottovalutare durante l’esplorazione. La seconda è Hifumi Togo, che vi sbloccherà alcune utilissime opzioni tattiche, permettendovi di cambiare i personaggi in campo durante i combattimenti.
Entrambi hanno requisiti non esattamente bassi per essere completati, ma valgono assolutamente l’impegno. In linea di massima però ogni Confidant è in grado di offrire numerosi benefici, quindi cercate di sbloccarne il maggior numero possibile anche solo per le loro abilità base.Non farsi vedere.
Nella maggior parte dei casi è possibile evitare i combattimenti all’interno dei Palazzi, o quantomeno cogliere di sorpresa il nemico. La seconda opzione dovrebbe sempre essere il vostro obbiettivo. Non solo perché diversi Confidant forniscono una chance di vittoria automatica in questi casi ma soprattutto perché colpendo di sorpresa avrete un prezioso turno di vantaggio sul nemico, utile per impostare una strategia o curare i membri del party feriti. Essere scoperti inoltre aumenta il livello d’allerta e di conseguenza rafforza i nemici presenti nel dungeon (anche se un Confidant può ridurre l’aumento e poi prevenirlo in toto). Certo, il sistema può anche essere facilmente sfruttato per livellare rapidamente i personaggi qualora vi sentiste abbastanza sicuri delle vostre prestazioni, ma è una tattica che mi sento di sconsigliare perché la possibilità di un critico che rovina la giornata è sempre presente.

Spendere ma con saggezza

Uno dei classici errori che si commette è l’affidarsi totalmente all’equipaggiamento che troveremo nei dungeon. Nonostante sia possibile trovare alcuni oggetti degni di nota, la fonte più sicura di miglioramenti sono i negozi. Considerando che è possibile portare a termine il titolo con solamente i vari oggetti di recupero che troverete nei dungeon, le vostre spese dovrebbero concentrarsi sull’acquisto regolare di nuove armi ed armature. Visitate il negozio ogni volta che inizia un nuovo palazzo per assicurarvi di essere pronti al meglio. Qualora iniziate ad essere a corto di denaro ricordate che i Memento sono un’ottima fonte di guadagno, incrementabile ulteriormente attraverso l’estorsione di denaro ai nemici sconfitti.

Fu-sio-ne

Il sistema delle fusioni tra le varie Persona è l’altra principale fonte di spese del gioco. Recuperare una Persona usata in precedenza può diventare una spesa considerevole, in particolar modo nelle fasi avanzate del titolo. Questo però non deve essere un motivo per trascurare questa fondamentale attività. Al pari delle armi, le Persona determinano gran parte del vostro potenziale offensivo e devono essere sempre rinnovate. Molti combattimenti cambiano drasticamente livello di difficoltà se affrontati con la giusta Persona, quindi sperimentate il più possibile. Anche una Persona apparentemente inutile potrebbe essere un elemento essenziale per crearne una molto più potente o rivelarsi un valido alleato grazie a particolari combinazioni di resistenze. Verificate le fusioni disponibili ogni volta che terminate una sessione all’interno di un palazzo, in modo da avere un’idea chiara del livello di potere richiesto dai mostri al suo interno e create un arsenale di conseguenza. Cercate di coprire ogni categoria possibile di danno, tenendo conto che Psy e Nuclear non sono comunissimi e che per quanto riguarda Light e Dark la cosa migliore è optare per i danni piuttosto che ai meno affidabili one shot. Io prediligo le Persona che possiedono sia attacchi di gruppo che a bersaglio singolo, spesso optando per attacchi di gruppo di un livello inferiore rispetto a quello singolo (in modo da contenere il consumo di SP).
Non tutte le Persona si sviluppano allo stesso ritmo, spesso nascondendo le abilità migliori alla fine del loro percorso. Purtroppo è molto difficile prevedere lo sviluppo delle abilità a loro disposizione, e rimanere ancorati ad un Persona nella speranza che migliori si rivela spesso una tattica poco produttiva.

Qualora una Persona si riveli inutile, non esitate a sacrificarla per potenziarne un’altra o per creare nuovi equipaggiamenti.

Armi in pugno

La cosa più importante nel combattimento di Persona 5 è l’efficienza. Cercate sempre di risparmiare SP, in modo da essere pronti a reagire ad un danno inaspettato o ad una momentanea debolezza del nemico. Non sottovalutate mai l’utilità di un normale attacco fisico o delle armi da fuoco (un Confidant vi permetterà di eseguire un critico automatico al costo di un intero caricatore, un prezzo più che onesto).
A differenza di tanti altri titoli le magie che aumentano le vostre statistiche o diminuiscono quelle del nemico possono davvero fare la differenza. Aspettare quindi un paio di turni per preparare il campo e poi sferrare un attacco potenziato può rivelarsi una strategia vincente. Qualora siate contro un nemico privo di debolezze elementali optate sempre per fuoco/ghiaccio/tuono. Questo perché ognuno di loro può infliggere un’ulteriore penalità al nemico: un danno ogni turno con vulnerabilità al vento per quanto riguarda fuoco, una vulnerabilità ai danni fisici per quanto riguardo ghiaccio e vulnerabilità ai colpi a distanza per tuono. Ultimo ma non meno importante, sfruttate sempre il sistema di Baton Pass per potenziare i colpi ed allo stesso tempo alleggerire il consumo di SP da parte del protagonista.
Joker è il personaggio più versatile, utilizzatelo per scoprire le debolezze del nemico ed colpite duramente con il resto del party.

Non abbiate fretta

Anche seguendo tutti i consigli e le guide, la morte è sempre una possibilità. Alcuni nemici sono in grado di scatenare combinazioni che vi lasceranno poco margine d’errore (talvolta nessuno) ed il gameover sarà difficilmente evitabile. Sfruttate queste occasioni per rivedere le vostre scelte strategiche, verificate il livello e l’equipaggiamento dei personaggi, le Persona di Joker e se necessario ritiratevi. Come ho già detto avrete tempo a sufficienza e non ha senso intestardirsi a superare un combattimento troppo difficile. Tornate dopo aver livellato un po’ all’interno dei Mementos, con qualche nuova Persona preparata per l’occasione, equipaggiamenti appena comprati, magari qualche abilità dei Confidants e la mente fresca. Le vostre possibilità aumenteranno sensibilmente.
Questo si applica a maggior ragione per i combattimenti con i boss, dove almeno una sconfitta a boss deve sempre essere messa in conto vista la natura a fasi dei combattimenti più importanti. Cercate di individuare schemi ricorrenti nei combattimenti, in modo da poter prevedere con un certo margine i comportamenti dei nemici ed agire per arginare la minaccia.

Spiegare ogni singola meccanica del titolo richiederebbe una trattazione ben più lunga di quella possibile qui, ma questi piccoli consigli dovrebbero aiutarvi ad iniziare con il piede giusto.
Qualora poi servissero consigli più specifici, non esitate a farvi sentire nei commenti!

Cresciuto a pane, giochi di ruolo p&p e videogiochi. Cerco sempre di mantenere i miei gusti videoludici vari senza farmi fermare dall’insolito.
Io non dico: giochiamo meno, giochiamo meglio. Io dico: giochiamo di più.

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Password Persa

Sign Up