Life Is Strange 2, preoccupazioni e speranze dopo l’annuncio di DontNod

Featured Videogiochi

Life Is Strange, ed effettivamente la vita è veramente strana. Si dice che se una farfalla sbatta le ali in un punto A può far accadere uno tsunami in un punto B, ed in verità la farfalla lo ha fatto realmente ieri sera. DontNod, casa produttrice del gioco, ha annunciato il seguito del loro titolo di punta, ma la domanda è…serve davvero al mondo videoludico? Quello di oggi sarà uno speciale riservato ai soli giocatori della serie, infatti sarà anche molto spoiler free…io vi ho avvisato.

Odio fare la parte dell’avvocato del diavolo ed in primis io sono felice dell’annuncio, perchè solo chi ha giocato a Life Is Strange può realmente capire l’emozione di rivedere le meccaniche vincenti del primo titolo. Ma ho anche paura di vedere un flop, e spero di sbagliarmi, ma la missione di DontNod è ardua e come cavalieri coraggiosi vogliono proseguire nel loro intento. La community creata resta una delle migliori degli ultimi anni, portando alla realizzazione di fan story, e cosplay a più non posso, ma che ci ha anche unito sotto un unico tetto, quello dell’amore nei confronti dei personaggi. La carta vincente di Life Is Strange sono appunto i personaggi, ognuno con i suoi pregi e difetti, con i loro problemi e con le scelte morali, e che TU giocatore dovrai sacrificare o meno. Proprio queste scelte cambieranno il futuro all’interno del gioco dove vale la regola del: “Ogni scelta ha una propria conseguenza”, e non a caso è il primo avviso all’interno del titolo stesso. Le decisioni prese a volte avevano la loro morale, come ad esempio: “Prendere o non prendere i soldi destinati ai ragazzi disabili dell’Accademia di Blackwell per poter saldare i debiti di Chloe e quindi salvarla dal creditore?” dopo tale decisione il gioco ti chiede “Sei sicuro o vuoi riavvolgere il tempo?”, come se sapesse della cavolata che stai facendo, lasciando a te la scelta di rimanere coerente o fregarsene e continuare sulla propria strada.

Ora DontNod si è trovata di fronte ad una scelta simile, ma oramai ciò che è fatto è fatto ed il potere di Max non è usufruibile da noi poveri esseri umani. Gli sviluppatori credono in questo progetto e con un video pubblicato su Youtube annunciano il seguito. Ma ora dovrò anche scrivere le mie paure in merito all’annuncio.

DontNod riuscirà a realizzare una caratterizzazione dei personaggi simile al primo? Probabile, gli studios fortunatamente non sono sciocchi da pensare di poter buttare dentro cose a caso prese dal primo Life Is Strange e pensare che la community lo prendi per quello che è. Spero solo che il livello empatico resti invariato tra i due capitoli, perchè è anche l’empatia nei loro confronti che lo ha reso perfetto.

Le meccaniche resteranno simili? Quasi sicuramente, anche perchè Life Is Strange è quello, e difficilmente si potrà migliorare, ma mai dire mai.

Come realizzeranno la nuova storia? Domanda dolente ed ho anche paura a pensare ad una risposta. La storia del primo Life Is Strange è, come ribadito più volte, stupenda, ben strutturata, senza buchi di regia, con un climax crescente e sopratutto con un cliffhanger da infarto come la conclusione della quarta parte. Ancora oggi se ci penso mi viene da piangere, dannato Mark Jefferson. Però DontNod ha detto una cosa molto intelligente che mi fa ben sperare: “Non andiamo di fretta”. Infatti per lo sviluppo di LiS 2 non dovranno avere minimamente fretta, e questo ci sta bene. Cari sviluppatori prendetevi tutto il tempo che volete.

Ci saranno riferimenti al primo gioco? Credo di no anche perchè potrebbe risultare inutile visto che molto probabilmente saranno due storyline bene divise e separate: Forse un qualche easteregg ma quello lo si potrebbe accettare anche con piacere.

Serve davvero? Ecco, questa è la domanda principale. Secondo me no, anche perchè Life Is Strange è una storia autoconclusiva e non avrebbe bisogno di un seguito. Ma questa è la risposta di una persona sana e non fan, ma io sono anche fan quindi dico forse si. Ripongo molta fiducia nel team e spero riusciranno a regalare altri momenti di intrattenimento come è stato in Life Is Strange. Quindi, cara DontNod, mettete tutto l’impegno che potete e regalateci una nuova avventura degna del brand Life Is Strange. 

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Password Persa

Sign Up