Il gran finale del FEFF 2017, sabato 29 aprile

Cinema

La minaccia criminale di un feroce boss, Hong, incombe sulla città di Hong Kong. Il bersaglio del possibile attentato è l’affollatissimo Cross-Harbour Tunnel, il ricatto è molto chiaro: o liberate mio fratello o faccio saltare tutto! Solo un uomo può salvare la situazione, l’artificiere Cheung (Andy Lau), che ha un conto in sospeso con Hong da quando lavorava sotto copertura… Ecco, in breve e senza spoiler, il film più adrenalinico ed esplosivo (in tutti i sensi!) del Far East Film Festival 19, l’attesissimo Shock Wave di Herman Yau. Toccherà, dunque, a uno dei più cari e vecchi amici del FEFF il compito di chiudere ufficialmente questa edizione.

Megaproduzione action in perfetto Hong Kong style, Shock Wave è uscito nei cinema hongkonghesi lo scorso 20 aprile ed è il primissimo blockbuster con cui si confronta Herman, grande icona della scena indipendente. Basti pensare che, non potendo interrompere il traffico durante le riprese, l’ingresso al Cross-Harbour Tunnel è stato interamente ricostruito!

Tra gli imperdibili dell’ultima giornata, ovviamente, è impossibile non citare A Nail Clipper Romance di Jason Kwan, prodotto da un altro dei più cari e vecchi amici delFestival (e tratto da un suo racconto): stiamo parlando di quel ragazzaccio di Pang Ho-cheung, icona stessa dell’indomabile creatività made in Hong Kong, che al #FEFF19 ha presentato anche Love Off the Cuff (terzo capitolo della bizzarra saga romantica iniziata con Love in a Puff e portata avanti con Love in the Buff). L’opera prima di Jason Kwan, girata alle Hawaii e musicata dal compositore italiano Gabriele Roberto, vede protagonista una ragazza dai capelli rossi che segue un regime alimentare leggermente insolito: si ciba di… tagliaunghie! C’è bisogno di aggiungere altro, oltre al fatto che A Nail Clipper Romance è una commedia sentimentale?

Teatro Nuovo

Ore 9 Tam Cam: The Untold Story, di Thanh Van Ngo, Vietnam. Si tratta di un  fantasy che mixa Cenerentola con le arti marziali in un irresistibile tripudio di generi.

FEFF Talks: sotto i riflettori dalle 10 alle 10, 45 la delegazione filippina di Die Beautiful. A seguire dalle 11 alle 11, 40 ci si sposta ad Hong Kong.

Ore 11, 05  A Nail Clipper Romance, di Jason Kwan, Hong Kong/ Cina

Ore 13 Sunday  Beauty Queen, di Baby Ruth Villarame, Filippine/Hong Kong

Ore 15 Shed Skin Papa, di Ray Szeto, Cina/Hong Kong

Ore 17 Master, di Cho Vi-seak, Corea del Sud. Si tratta di un thriller ad alto tasso di azione ambientato nel mondo corrotto della finanza e delle grandi imprese,  con un finale davvero mozzafiato

Ore 20 Shock Wave, di Herman Yau, Hong Kong

Ore 22 Confidential Assignement, di Kim Sung-hoon, Corea del Sud

Ore 00 Audience Awards 2017

Davide Venturini
Comunicazione e informazione soprattutto per Cinema e Spettacolo, ma anche politica, sport e cultura. Si dedica anche alla pittura, con diverse mostre personali. È anche Avvocato nel Tribunale della Sacra Rota (Città del Vaticano) e si occupa di questioni vaticane come giurista. Per contatto: 349-1281303; [email protected]

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Password Persa

Sign Up

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com