Razer Ornata Chroma – Recensione

Da qualche anno a questa parte il mercato delle periferiche di gioco destinate agli utenti PC è aumentato a vista d’occhio, spingendo molti produttori a concentrarsi sulla realizzazione di mouse e tastiere progettate ad hoc per soddisfare le esigenze di tutti i videogiocatori, dai neofiti a quelli più esigenti. Tra i più celebri produttori non possiamo non citare Razer, l’azienda fondata da Min-Liang Tan e Robert Krakoff fondata nel lontano 1998 a San Francisco, che propone oggi l’ultima arrivata la tastiera Razer Ornata Chroma che riuscirà a darvi molta ma molta soddisfazione.

Specifiche tecniche dal sito del produttore ( https://www.razerzone.com/it-it/gaming-keyboards-keypads/razer-ornata-chroma):

  • Tecnologia Razer Mecha-Membrane
  • Tasti a metà corsa
  • Retroilluminazione Razer Chroma
  • Supporto per polsi ergonomico
  • Compatibilità Razer Synapse
  • Tasti completamente programmabili con registrazione macro on-the-fly
  • Rollover da 10 tasti
  • Modalità giochi dedicata
  • Funzione anti-ghosting per un massimo di 10 pressioni di tasti simultanee

Impegnata da sempre soprattutto nella realizzazione di accessori per PC gamer, Razer propone quest’oggi la tastiera Ornata Chroma che eredita dalle edizioni precedenti le caratteristiche principale, ma aggiunge qualche caratteristica e qualche dettaglio che fanno di questo accessorio un must have. Iniziamo col dire che la Razer Ornata Chroma, accomodata in un elegante e solida confezione, propone un comodissimo poggiapolso in pelle che consente una maggiore rilassatezza e riposo dei muscoli qualsiasi sia l’utilizzo della tastiera, gioco oppure semplice digitazione di tasti (noi la stiamo utilizzando per scrivere questo articolo n.d.a.). Contrariamente a quanto è possibile immaginare, il suddetto poggiapolso si aggancia magneticamente alla tastiera con una presa molto solida, anche qualora inavvertitamente doveste urtare la tastiera e spostarla di alcuni centimetri. Ammettiamo però che non ci sarebbe dispiaciuto avere qualche centimeto di poggiapolso in più in quanto abbiamo notato che, con la mano sinistra, si tende a “uscire” dal bordo della tastiera e quindi scaricare sul nulla il peso della mano.

Arriviamo a questo punto a parlare del “cuore” di questa tastiera, probabilmente la reale peculiarità della Razer Ornata Chroma: i tasti. Il suddetto prodotto Razer utilizza un progetto proprietario dell’azienda denominato mecha-membrane che, sebbene presentino una notevole e voluta rumorosità ad ogni click, si attivano già alla minima pressione consento quindi una digitazione rapida ed efficace. Com’è immaginabile, anche la Razer Ornata Chroma offre un corposo software proprietario che consente ai vari giocatori di settare la tastiera come meglio si ritiene, cambiando tutta una serie di paramatri a partire dalla retroilluminazione fino alla rimappatura dei tasti, consentendo così di creare una configurazione ad hoc per ciascun tipo di gioco. Lodevole inoltre la possibilità di attivare una modalità Gaming che consente di escludere dall’utilizzo della tastiera tasti e combinazioni superflue che possono essere premuti inavvertitamente e rovinare l’esperienza di gioco. Nonostante si tratti di un prodotto pro, dedicato ai giocatori più esigenti, si sente la mancanza di una porta usb supplementare, utile per affiancare un eventuale mouse da gioco.

Ancora una volta Razer si conferma il top nella realizzazione di periferiche dedicate ai videogiocatori e lo fa sempre con grande stile e con estrema analisi delle esigenze del pubblico, anche di quello più esigente. Indubbiamente non siamo di fronte a un prodotto per tutti in quanto sia il costo sia la “rumorosità” potrebbero far storcere il naso, ma è indubbio che siamo di fronte probabilmente a una delle migliori tastiere prodotte negli ultimi tempi.
9
voto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.