Recensione – Le 5 Leggende: Il videogioco

Recensioni Videogiochi 1.0 Videogiochi

Le 5 Leggende (Rise of The Guardians) è un gioco sviluppato da Torus Game e pubblicato da D3 Publisher, che si ispira all’omonimo lungometraggio di DreamWorks.

rise-of-the-guardians-playstation-3-ps3-1338985648-003_jpg_640x360_upscale_q85

Il videogioco permetterà al giocatore di impersonare i cinque personaggi principali del film: Jack Frost, Dentolina: la fata del dentino, Calmoniglio: il coniglietto di Pasqua, Nord: Babbo Natale e Sandman. Il titolo si presenta come il tipico hack’n’slash con visuale dall’alto che si sposta seguendo i movimenti e le battaglie dei vari personaggi. Una volta iniziata la partita, si potrà anche giocare in cooperativa fino a 4 giocatori semplicemente premendo il pulsante START sul joypad. Se invece si vorrà semplicemente cambiare personaggio, basterà premere una delle frecce del pulsante digitale (d-pad) che troverete sul vostro controller.

Le ambientazioni che il giocatore dovrà affrontare durante l’avventura ricorderanno da vicino quelle dei vari personaggi e ogni ambiente sarà liberamente esplorabile fin da subito. Grazie ad alcuni “ponti” spazio-temporali che troveremo lungo il livello, potremo scegliere di essere teletrasportati in vari punti del gioco all’interno dello stesso mondo. Sempre attraverso questi punti, si potrà poi tornare ad una sorta di menù principale dove poter visionare nuovamente gli altri mondi (sia quelli già visitati, che quelli ancora da visitare).

rise-of-the-guardians-04

Alcuni aspetti dei titoli RPG, inoltre, faranno capolino sulle teste dei nostri nemici. Infatti subito dopo aver iniziato a colpire un nemico, su di questo comparirà una barra energetica ed un valore numerico che ne indicheranno il livello della vita. Attraverso l’uccisione dei nemici il personaggio giocabile acquisirà vari poteri (3 attacchi speciali) che potranno essere riutilizzati per fare molti più danni all’avversario di turno.

Tra qualche trucco magico e combo, potremo agilmente e senza troppa difficoltà avanzare nei vari mondi. Il problema però è che ad un certo punto tutto questo diventerà ripetetivo e poco divertente. Si tratta purtroppo di un avanzare e colpire, prendere qualche oggetto, salvare qualche creatura, dopo infiniti combattimenti e via così fino alla fine.

Se da un punto di vista tecnico il gioco ha comunque qualcosa da dire (calando raramente sotto i 30 frame) con buone texture e una più che sufficente dose poligonale, per quello che riguarda il divertimento forse non siamo proprio a livelli eccelsi. Parlando dell’aspetto sonoro del videogioco possiamo dire che le musiche riescono ad immergere bene anche uno spettatore nella dimensione di “Le 5 Leggende”, per quanto gli effetti sonori non siano nulla di straordinario.

le-5-leggende-foto-dal-film-01_mid

I fan del lungometraggio (probabilmente anche i più piccoli) troveranno (magari in co-op) anche delle soddisfazioni nel rivivere all’interno di un mondo virtuale ciò che hanno visto sul grande schermo, ma per i più grandi e meno appassionati, dubitiamo che tuttò ciò li renderà particolarmente felici al termine del gioco.

Il giudizio finale, perciò, non è negativo nel suo complesso anche se la sufficenza è probabilmente l’unico voto a cui può realmente ambire questo titolo.

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Password Persa

Sign Up

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com