Recensione – Hitman Absolution

Recensioni Utenti

Hitman: Absolution si presenta, dopo Dishonored dello stesso genere, come uno dei titoli più attesi del 2012.  Sarà per il genere Stealth, sarà per il carisma del protagonista da uno stile del tutto originale che questo gioco è entrato subito nel cuore di tutti gli appassionati. Sviluppato da IO Interactive, Absolution, si mostra come degno erede della saga grazie alle meccaniche di gioco e ad una trama a dir poco entusiasmante.

La storia inizierà con il recupero di una vecchia amica, Victoria, la quale custodisce un segreto molto importante per i progetti dell’organizzazione. Tutto ciò porterà l’agente 47 a mettersi contro l’ICA e a combattere contro il proprio passato.

Scene di Stealth

Nell’avventura si potranno giocare una ventina di missioni con tante mappe di notevoli dimensioni e il giocatore potrà essere libero di agire come meglio vorrà. Hitman:Absolution non obbliga l’utente a giocare secondo delle azione prestabilite ma lascia la libertà di muoversi e di crearsi un proprio percorso per completare la missione nel modo che preferisce, tranne in alcuni casi in cui ci sono sequenze lineari. Il fatto che le azioni del nostro eroe non siano propedeutiche è voluto dalla casa madre ed è un escamotage ideale per regalare un’esperienza di gioco molto realistica.

L’anomalia sta nei salvataggi strutturati nel modo tipico del genere stealth. Infatti non ci sarà il salvataggio automatico ma manuale e troveremo dei checkpoint sparsi qua e la nel gioco all’interno delle sessioni e possono essere attivati da Hitman solo quando è in stato di anonimato.  Di conseguenza quando si muore o si vuole ripercorrere una fase, si è costretti a ripartire dall’inizio del livello o  da un checkpoint molto indietro nella trama, costringendoci quindi a ripercorrere il livello e ad ascoltare a volte dialoghi vecchi.

 

Il gioco nelle mani del Player

Ritornando sulla libertà dell’utente si può dire che è stata un’idea eccellente, poiché si è liberi di scegliere la meccanica di base della missione. Il gioco non farà altro che dirci l’obiettivo da eliminare, ma il modo in cui concludere la missione lo sceglieremo noi, così come tutte le guardie dell’obiettivo, saremo noi a decidere chi uccidere e quante ucciderne. Insomma conosciamo il fine ma i mezzi li scegliamo noi…

Esempi pratici: si può decidere di uccidere un criminale da lontano sparandogli con un fucile da cecchino oppure facendolo saltare in aria dopo averlo attirato in una strategica trappola, o ancora attirandolo in un vicolo cieco e strangolandolo, o accoltellandolo mentre fa la spesa, insomma possiamo lasciare libero spazio alla fantasia.

Un particolare elemento di Hitman è il sistema di classificazione che valuta il modo in cui agiamo in tempo reale attribuendoci un voto finale alla fine di ogni missione, tenendo presente di alcuni fattori come il numero di persone che hanno assistito al crimine o la difficolta con cui abbiamo ucciso la vittima. logicamente più saremo abili e più il nostro personaggio incrementerà le proprie qualità diventando sempre più un perfetto assassino.

Assassinio Silenzioso

Le sfide nelle sfide

Inoltre le varie missioni possono nascondere anche delle sfide, quindi anche una normale uccisione di un boss può trasformarsi in qualcosa del tutto differente. Fattore che spinge il giocatore ad esplorare i luoghi e ad analizzare ogni piccolo particolare, per non dover poi ricominciare la missione nel caso si vogliano completare tutte le sfide nascoste.

Per i giocatori più pigri sarà possibile controllare una schermata con tutte le sfide ancora da portare a termine. Inoltre il giocatore cliccando l’apposito tasto può intercettare tutte le presenze nemiche nelle vicinanze le quali si coloreranno di rosso, se sono degli obiettivi da eliminare, e di giallo, se sono dei potenziali nemici o punti di interesse come armi d’occasione sparpagliate per gli scenari, quali bastoni o bottiglie. Inoltre tramite la propria barra dell’istinto si può attivare una sorta di bullet time, ovvero si potranno selezionare i propri nemici manualmente, il tempo verrà rallentato e si realizzeranno delle sequenze di uccisioni estremamente coreografiche.

Non dimentichiamo, però, che l’azione dipende anche dal tipo di difficoltà che scegliamo.

Ne esistono 5: facile e normale sono adatti ai giocatori che riesco a giocare discretamente, gli altri livelli sono per i giocatori avanzati che conoscono bene il genere.  Infatti al livello scelto infatti cambierà l’esperienza di gioco, poichè scegliendo la modalità facile i nemici potranno essere assassinati più facilmente e il nostro killer Hitman sarà difficilmente individuato.

Un’esperienza realistica

L’ultimo livello di difficoltà è molto complesso però riesce a regalare un’esperienza estremamente realistica.  Saranno eliminati gli indicatori di obiettivo o il conteggio delle munizioni residue, le guardie sono presenti in maggior numero, e soprattutto l’individuazione corrisponde quasi sempre a morte immediata. Cosa che non accade nel livello normale poiché se veniamo individuati possiamo tranquillamente scappare e far perdere le nostre tracce.

Per quanto riguarda le novità, un’altra modalità interessante è quella detta “Contratti”, dove è possibile condividere online le proprie missioni e i propri mezzi per portarle a termine.

 

Tante sfide da condividere.

Ogni singolo livello potrà essere giocato in modalità creazione dove si potranno scegliere le potenziali vittime che l’agente 47 potrà eliminare come meglio crediamo.

Infatti nel momento in cui condividiamo le nostre missioni qualcun altro potrà provare a portarle a termine ma secondo le leggi che  noi stessi stabiliamo e nel tempo in cui la sfida resterà aperta.

Un elemento che i creatori hanno deciso di eliminare è stata la scelta delle armi all’inizio di ogni missione poiché in Hitman: Absolution, l’agente 47 viene armato automaticamente in base alla missione da svolgere. Fortunatamente a colmare la crepa vi è una moltitudine di armi taglienti presenti in ogni scenario, che ci permetteranno quindi di  variare le modalità di assassinio.

Varietà di Azioni

Un accenno sulla grafica e al sonoro

Soffermandoci sulla parte tecnica possiamo dire che nella grafica il gioco presenta degli alti e bassi.  Perfetto il design e la cura dei dettagli dei personaggi in primo piano, realizzati nei minimi particolari dalle espressioni  facciali molto credibili alle animazioni ben strutturate che rendono l’esperienza di gioco molto credibile.

Meno dettagliate sono le figure in secondo piano, fin troppo simili tra loro. Tutto viene però bilanciato dall’uso di molti effetti speciali legati agli eventi atmosferici e ai giochi di luce e ombra che non rendono visibili queste piccole sfumature negative.

Inoltre si aggiungono delle buone scene di intermezzo ben legate alle parti giocate e ottimi filmati che tendono ad appassionare il giocatore quasi come se stesse guardando un film al cinema. La colonna sonora è stata scelta alla perfezione poiché tende ad enfatizzare quei momenti di tensione durante gli scontri a fuoco ed ad evidenziare le scene più spettacolari. il doppiaggio in italiano è ben strutturato, soprattutto grazie al forte timbro di voce del protagonista e alla buona recitazione dei doppiatori.

 

Commento

Infine non possiamo che parlar bene di Hitman:Absolution, dal momento che si presenta come il miglior capitolo della serie creata da IO Interactive. Tutto sta nella liberta data al giocatore di agire secondo la propria logica e soprattutto fantasia, regalando quindi un’esperienza di gioco estremamente realistica, in cui sarà possibile a pieno impersonarsi nell’amatissimo agente 47. Hitman:absolution è sicuramente un titolo di tutto rispetto consigliatissimo per coloro che amano il genere action/stealth e specialmente per tutti quelli che amano vestire in prima persona i panni di agenti speciali  e mettere alla propria le proprie abilità.

PRO CONTRO
  • Libertà d’azione
  • Possibilità di fare molte più cose rispetto ai precedenti Hitman
  • Ottima colonna sonora
  • Salvataggi e Checkpoint molto saltuari
  • Alcuni bug presenti durante le sparatorie

Grafica: 8.5

Sonoro: 8.5

Gameplay: 9

Longevità: 8

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Password Persa

Sign Up

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com