Recensione – LittleBigPlanet Karting

Recensioni Videogiochi 1.0 Videogiochi

Ritorna il nostro adorabile Sackboy, ma questa volta per salvare l’Immagisfera dovrà essere più veloce di quanto possa esserlo con le sole gambe! LittleBigPlanet Karting unisce l’estetica adorabile di LittleBigPlanet, la meccanica dei migliori giochi di corse kart, e un editor apparentemente senza fine, rendendo il titolo PlayStation 3 una bella esperienza.

La campagna vedrà i giocatori continuare il viaggio di Sackboy dopo gli eventi del secondo capitolo. Il nostro adorabile amico, venuto in possesso di un kart, dovrà correre contro gli “Arraffatori”, creature malvagie che comparse sull’Immagisfera, con i loro kart, ruberanno le sfere sparse ovunque nel gioco, danneggiando tutto ciò che incontreranno. La maggior parte dei livelli della campagna saranno gare su pista standard, ma saranno presenti anche combattimenti nelle arene, sequenze platform a scorrimento laterale, e combattimenti contro i boss, che intratterranno il giocatore attraverso tutta la storia.

United Front Games (creatori di Modnation Racers) non solo hanno preso il marchio di LittleBigPlanet e schiaffato dentro alcune piste, ma hanno cercato di integrare anche sequenze di gioco non convenzionali. Tra queste possiamo citare, gare a checkpoint, gare con macchine radiocomandate, GP con visuale in prima persona e le solite competizioni “tutti contro tutti”  nelle arene e minigames stile “ruba la bandiera”. C’è un sacco di varietà nel level design e nel gameplay che porterà il giocatore a tornare in ogni singolo evento per guadagnare i premi messi in palio.

Uno dei difetti in modalità Storia per giocatore singolo è la quantità enorme di dialoghi prima di ogni gara. Infatti prima di scendere in pista, ci saranno prolisse descrizioni e scene che precederanno gli eventi solo per ribadire la storia. Il dialogo eccessivamente prolisso è tipico dei titoli di LittleBigPlanet, ma, in questo caso, rallenteranno solo il ritmo per i giocatori desiderosi di salire sul kart e iniziare l’evento successivo.

LittleBigPlanet Karting offre controlli solidi, piste impegnative, e un IA molto competitiva. A volte, forse un po troppo competitiva. Come in stile Mario Kart e simili, sarete in grado di raccogliere armi e power-up da usare contro gli avversari, scoprendo che essere il leader del gruppo sarà, la maggior parte delle volte, controproducente al fine di vincere la gara. Infatti sulla pista troveremo, oltre ai Jetpack che fungono da turbo, missili a ricerca che stordiscono il nemico, palle di vernice che imbrattano la visuale, colpi elettrici e proiettili rimbalzanti, un intero arsenale pronto all’uso per vendicarci o difendere la prima posizione.

Per quanto riguarda la guida convenzionale di corse kart, questa c’è e funziona molto bene. Saremo in grado di derapare, ottenendo un aumento di velocità, se fatta per un certo periodo di tempo, utilizzare il rampino per evitare ostacoli ambientali o aumentare ancora la velocità passando sopra alcune zone. Le ambientazioni di ogni singolo pianeta, gli scenari e una musica estremamente affascinante, creeranno, poi, un esperienza unica in ogni gara.

Mentre la modalità storia risulterà abbastanza divertente, la maggior parte del tempo probabilmente non sarà trascorsa in gara o partecipando ai livelli creati dagli sviluppatori, ma verrà trascorsa nella personalizzazione, creazione e condivisione dei tracciati mediante l’editor. Sarà possibile creare una varietà di tipi di gioco e piste da corsa utilizzando la moltitudine di strumenti accessibili dal menu a comparsa “Popit”. Il multiplayer online permetterà anche di partecipare in gare e giochi creati da altri giocatori. Per chi, poi, non sarà pratico con l’editor, dei tutorial aiuteranno nel comprendere ogni singolo strumento a disposizione, in modo tale che anche un “level designer” alle prime armi sarà in grado di creare i propri livelli in pochissimo tempo.

La personalizzazione è una delle principali feature in LittleBigPlanet Karting. Si potrà personalizzare sostanzialmente tutto, compreso il kart, e Sackboy. Gli elementi aggiuntivi, come costumi, adesivi e parti dei veicoli si guadagneranno con dei “pacchetti premio” disseminati lungo i percorsi della campagna. Combinando e alternando tutti questi elementi, il giocatore potrà rimanere incollato al gioco una quantità eccessiva di tempo, risultando incredibilmente coinvolgente ed estremamente divertente.

Con l’eccezionale editor per creare i tracciati e le proprie arene di battaglia, la solida esperienza nel Kart Racing, LittleBigPlanet Karting si erge come uno dei migliori giochi del genere tra i suoi concorrenti. Le funzioni di personalizzazione faranno trascorrere ore combinando i vari costumi e decorando il kart. Le gare e gli eventi risulteranno emozionanti e le ricompense sempre gratificanti. LittleBigPlanet Karting fa un grande lavoro nel combinare le funzioni creative del franchise ed il gameplay dei giochi di corse, creando uno dei migliori giochi kart che si possano trovare in circolazione.

2 Commenti

  1. Grazie! Sicuramente hanno puntato molto sull’editor combinando l’ottima meccanica di Modnation Racer. Originale!

    Rispondi
  2. Mi è sembrato da subito molto interessante questo gioco, è riuscito ad unire il gameplay di Modnation Racers all’editor e lo stile di Littlebigplanet, che è qualcosa di fantastico, anche se ancora una volta punta tantissimo sull’editor e questo può essere un pregio o anche un difetto. Ho provato da un amico Littlebigplanet 2 e mi ha stupito per i contenuti, anche se come platform non vale moltissimo, questo gioco sembra aver ripreso la stessa filosofia e secondo me riesce ad offrire qualcosa di nuovo in questo genere di videogiochi, anche se Mario Kart rimane inarrivabile. Penso che 8 sia il voto giusto, ottima recensione !

    Rispondi

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Password Persa

Sign Up