Recensione – Wild Blood (iPad)

Gameloft è nota per lo sviluppo di molti giochi d’azione per iOS, abbastanza vicini come qualità a quelli su console. Adesso, grazie anche all’utilizzo dell’ Unreal Engine 3, fa un ulteriore passo in avanti e ci regala Wild Blood.

I racconti di Re Artù e dei Cavalieri della Tavola Rotonda sono ampiamente conosciuti. Ma sono pronto a scommettere che pochi di voi conoscono la versione raccontata in Wild Blood. Il giocatore prenderà il controllo di Lancillotto, che in questa sua nuova avventura, si scoprirà avere una relazione con la moglie di Re Artù, la regina Ginevra. Nella sua rabbia, il Re, chiama a se Morgana per aiutarlo a trovare e punire Lancillotto. Ma la maga, che sappiamo bene essere malvagia, ha altri piani, e all’insaputa di Re Artù, apre le porte dell’inferno e invade il regno di esseri demoniaci. Toccherà a Lancillotto tornare nel regno, invaso ormai dai demoni,  e iniziare la sua ricerca per trovare e salvare Ginevra.

Wild Blood è il classico Action RPG, con l’avanzare del gioco, il giocatore contribuirà ad aumentare le abilità di Lancillotto, ottenere armi e attrezzature sempre migliori per poter sconfiggere i nemici che si faranno progressivamente più forti. Wild Blood offre due modalità di gioco: campagna single player e il multiplayer nel quale i giocatori potranno sfidare in battaglia gli amici, sia in locale che online.

Wild Blood è un titolo ricco d’azione, dove i combattimenti la fanno da padrone, per questo motivo i controlli del gioco devono essere intuitivi e agevoli. Il layout di controllo dei titoli d’azione Gameloft è diventato abbastanza standardizzato e chi ha familiarità con questo layout non avrà problemi nel controllare il nostro Lancillotto.

Quello che impressiona di Wild Blood è il comparto grafico. Gameloft ha sempre cercato di dare il meglio per rendere i suoi giochi il più realistici possibile. In alcuni giochi c’è riuscita, in altri meno, con qualche problema di frame rate, problemi risolti grazie alla potenza del motore di Unreal. Le musiche e gli effetti sonori migliorano l’esperienza complessiva. Da segnalare che il gioco è completamente in lingua inglese.

Concludendo, possiamo dire che Gameloft è riuscita a sfruttare bene il motore grafico, regalandoci un titolo ottimo dal punto di vista visivo, con una trama originale ma con un gameplay insipido. Il gioco ha un prezzo di fascia alta (5,49 euro), ma la qualità non vi deluderà.


Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.