Recensione: Warriors Legend of Troy (PS3)

Quello che a prima vista sembrerebbe un Dynasty Warriors con i greci, in realtà si rivela come uno dei giochi più belli del genere che non sfigura minimamente con i fratelli orientali.

Il gioco è sviluppato da Koei Canada e si discosta parecchio dalle serie create in giappone dalla koei, il filo conduttore è la saga di Troia meglio conosciuta come Iliade e con uno story mode variegato ci farà vivere le gesta di tutti i protagonosti dell’opera di Omero.

Tecnicamente trovo che sia molto al di sopra degli standard che Koei ci ha ormai continuato a proporre seguito dopo seguito, il livello delle texture è buono ed i personaggi sono molto dettagliati compresi i nemici normali che presentano una grande varietà di tipologie.
Gli scenari sono vasti ed articolati ma vista l’ambientazione non si differenziano l’uno dall’altro mentre i personaggi principali sono ottimamente diversificati e sebbene non pretendano di essere storicamente accurati traggono parte del design dal celebre libro e diventano subito famigliari al giocatore.
Molto belli i filmati d’intermezzo creati con disegni storici e le cutscene sono forse le migliori viste in un gioco Koei.

Il sonoro è piacevole ed accompagna bene le battaglie, il doppiaggio inglese è buono ma il gioco non spicca in questo campo e naturalmente non era intenzione degli sviluppatori curare eccessivamente questo aspetto.

La giocabilità si discosta parecchio dai classici Dynasty warriors e propone atmosfere e stili più vicini a Shadow of Rome se vogliamo fare un paragone.
I livelli non saranno solo dei massacri senza fine ma presentano obiettivi secondari opzionali e fasi stealth condite con apparizioni divine quali statue giganti animate e mostri mitologici.
Il gameplay è vario ed oltre alle varianti dei livelli presenta stili diversi per ciascun personaggio, oltre alle diverse mosse alcuni personaggi sono equipaggiati meglio per la lotta corpo a corpo ed altri per fasi più ricognitive come Odisseo che può lanciare i pugnali per abbattere le sentinelle da lontano.
Inoltre la difesa è un elemento fondamentale per proteggersi dalle frecce nemiche e durante i duelli con gli altri eroi fare delle battaglie tattiche sfruttando la difesa e la schivata per non essere sopraffatto.
Altra grossa differenza sta nella scomparsa dell’attacco musou che viene sostituito dalla modalità furia che rende il personaggio implacabile per svariati secondi.

Grazie a queste ed altre varianti la longevità è molto elevata, i potenziamenti si comprano sotto forma di oggetti da sistemare in una griglia e sebbene siano in comune tra tutti gli eroi il potenziamento massimo richiederà diverse fasi di gameplay considerando anche che alcune cose si sbloccano solo finendo il gioco a livelli di difficoltà elevati.
Inoltre non sarà sempre possibile completare gli obiettivi secondari al primo tentativo e qui entra in gioco la modalità capitolo che ci permette di rigiocare una singola sezione della storia che non siamo riusciti a completare bene.
Man mano che si procede nel gioco verranno sbloccate delle sfide extra, una sorta di arena sempre più difficile, e nuovi personaggi da usare oltre a bozzetti e musiche.
I trofei richiederanno di giocare diverse volte il gioco e completare compiti impossibili a prima vista ma che grazie a degli extra sbloccabili diventeranno fattibili.

Insomma se gli ultimi Dynasty Warriors vi hanno deluso ma vi piace il genere provate senza indugio questo gioco e rimarrete sodisfatti.
Il gusto adventure che i programmatori hanno saputo dare al gioco lo rende appetibile anche a chi non è appassionato di cambattimenti, Koei canada presenta un gioco dal gusto occidentale adatto a tutti i palati, non sarà innovativo ma è un gioco solido e ben strutturato.

Ancora una volta Koei si ripete, apportando tuttavia qualche miglioramento ad un prodotto che gioca molto sul richiamo del tema trattato, e forte delle possibilità che quest’ultimo può offrire.
Un gioco fortemente orientato per chi di Dynasty Warriors e titoli similari si nutre; o chiunque voglia vivere al tempo degli eroi greci tra le pagine immortali di una storia senza tempo; sconsigliato invece per tutti coloro che non riuscissero a soprassedere alle controindicazioni precedentemente elencate

massiccio


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.