La Fabbrica dei Leader scatena già mille polemiche

La Fabbrica dei Leader è un  evento organizzato da IndexWay, di Alessandro Arrighi, ed è prima di tutto una fabbrica di buoni comunicatori,  dediti a far emergere i valori basilari di ogni genere di comunicazione,  gli strumenti, i concetti e i modelli per innovare, indicare una adeguata direzione,  generare un  sistema di valori condivisi  alla luce del principio che comunicare è fondamentale  e per comunicare davvero occorre farsi percepire dagli altri.

Viviamo in una società complessa, organizzata e spesso frammentata, dispersa nei contenuto e nelle immagini, nei volti, nei pensieri, e questa iniziativa può davvero divenire il  toccasana per tanti e per tante cose.

Tra i coach c’è Raffaele Tovazzi, uno dei maggiori esperti di filosofia esecutiva, il massimo esperto di Programmazione Nemo-linguistica applicata alla comunicazione pubblicitaria.

Ma ha trovato sulla sua strada, in senso polemico, un mito della motivazione  e della formazione,  ovvero Roberto Re, uno che non si lascia sfuggire nulla, per intendersi uno che una ventina di  giorni fa ha commentato perfino la crisi dell’Inter, che necessita a suo avviso  di un motivatore,  di un mental coach. Calcisticamente parlando, come dargli torto, ma qui stiamo parlando di altre forme di iniziative,  e giustamente il grande Arrighi, presidente di IndexWay, ente che organizza l’iniziativa della Fabbrica dei Leader, ha cercato di mediare, con il suo modo di fare bello e diplomatico. Comunque ai posteri l’ardua sentenza, nel senso che vedremo se la polemica rientrerà, tra visioni spesso non di certo identiche su formazione,  motivazione o altro.

Nel frattempo l’originale quanto speciale iniziativa si trova  ormai prossima ai box di partenza, che sarà  a Roma a il 21 e 22 gennaio, ma di certo non sarà l’unica edizione… Tra i personaggi della cultura e  dello spettacolo  che parteciperanno come coach possiamo menzionare Tiziana Rocca, Alessandro Arrighi, Ambrogio Crespi,  Luigi Crespi, Carlo Freccero, Luca Telese, Raffaele Tovazzi…


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.