Notizie

Dreadnought approderà su PlayStation 4

Grey Box, Six Foot e lo sviluppatore indipendente YAGER hanno annunciato che Dreadnought, il gioco d’azione e combattimento tra navicelle spaziali, arriverà su PlayStation 4 l’anno prossimo.

Annunciato attraverso un nuovo trailer di gioco durante PlayStation Experience 2016, Dreadnought farà il suo debutto console in esclusiva su PlayStation 4 con una fase di closed beta a inizi 2017, a cui i comandanti più ansiosi di salpare nello spazio possono già registrarsi a questo indirizzo: www.dreadnought.com/ps4

dreadnought-art01

Christian Svensson, direttore operativo di Six Foot, ha dichiarato:

Dreadnought si basa principalmente sull’avere il controllo assoluto della propria navicella e sulla coordinazione con i compagni di squadra in modo da conquistare la gloria e la gratificazione della vittoria. Ci sono battaglie spaziali spettacolari ad altissimo impatto visivo ambientate in tutto il sistema solare, e siamo davvero entusiasti di poter coinvolgere a breve anche la community di PlayStation“.

La versione PlayStation 4 di Dreadnought è sviluppata dallo studio principale YAGER e da Iron Galaxy Studios, sotto la direzione di Six Foot e Grey Box. Il titolo mette i giocatori al comando di navi spaziali enormi ed estremamente potenti impegnate in battaglie tattiche a squadre in diverse modalità di gioco multiplayer online competitivo. Il titolo conta più di 50 astronavi giocabili, ognuna delle quali può essere personalizzata con una grande varietà di armi, moduli e aggiornamenti estetici. Ci sono cinque classi di navicelle, ognuna di essa specializzata in ruoli essenziali come l’assalto frontale, il bombardamento dalla distanza, il supporto strategico e altri ancora.

Dreadnought al momento è in fase di closed beta su PC Windows, e una volta pubblicato in versione completa sarà un titolo free-to-play sia su PC Windows che su PlayStation 4.

Mostra tutto

Marco Patrizi

Classe 1983, inizia a videogiocare con Commodore 64, NES e i coin-op nelle sale giochi (di cui sente la mancanza). Da allora non ha mai smesso di menar di pollici sul joypad, seguendo per oltre 20 anni con passione l'industria dei videogame, per poi finire a scriverne su diverse realtà online. Mastica un po' ogni genere, ma predilige RPG, action, adventure, picchiaduro e platform. Amante delle arti marziali, nemico degli estremismi, il suo stato intellettuale ideale prevede riflessioni antropologiche e rutto libero.
Back to top button