Torino Film Festival: largo ai cortometraggi

Cinema

Se ti capita in questi giorni di passeggiare sotto i portici di Torino, nei pressi della Mole Antonelliana, ti può succedere di incontrare persone che parlano in inglese o in italiano di cinema. Ti possono arrivare anche conversazioni del tipo: “No, accidenti, io ho presentato il mio corto. Speriamo di avere un riscontro di mercato”. “C…, allora ci provo anch’io”. Si chiama TSFM – Torino Short Film Market, ed è organizzato dal  Centro Nazionale del Cortometraggio, in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema e il Torino Film Festival, e con il sostegno della Film Commission Torino Piemonte.

E’ una novità importante che risponde a un’esigenza avvertita soprattutto dai più giovani, da coloro che hanno iniziato la loro storia d’amore con il cinema. Il Torino Short Film Market è l’unico mercato internazionale in Italia dedicato al cortometraggio.

La nuova iniziativa degli organizzatori del TSFM è ammirevole anche per la volontà di riempire vuoti enormi nel mondo del cinema, e così si rivolge ai diversi operatori del settore. Vi sono una video library dei cortometraggi, uno spazio per gli incontri, pitch  e proiezioni. Durante i giorni del market, si terranno degli eventi dedicati ai diversi progetti con l’obiettivo di avvicinare produttori e compratori. All’interno del Torino Film Festival, il TSFM ha poi organizzato una selezione non competitiva di cortometraggi internazionali.

Jasemine Trinca, madrina del TFF 2016

Jasemine Trinca, madrina del TFF 2016

Corti italiani saranno poi in competizione in una sezione speciale, la cui giuria è composta da Colapesce, Lucia Veronesi e Matteo Zoppis.

Colapesce è un cantautore atipico siciliano, che di recente ha concepito, insieme all’illustratore Alessandro Baronciani, il Concerto disegnato e musicato Isola di fuoco, spettacolo ispirato a Vittorio De Seta.

Lucia Veronesi, diplomata in Pittura all’Accademia di Brera, realizza video, spesso girati in stop motion, in cui confluiscono pittura, collage e disegno. Ha partecipato al Tff nel 2014 con Le cose da lontano.

Matteo Zoppis  ha studiato regia a New York. Affascinato dalla sottile linea tra documentario e finzione, realizza Belva nera nel 2013 e nel 2015, insieme a Alessio Rigo de Righi, Il Solengo, Miglior Documentario Italiano al Tff.

foto

 

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Password Persa

Sign Up

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com