Football Manager 17 – Recensione

Featured Recensioni Videogiochi 1.0 Videogiochi

Tutti gli appassionati di calcio hanno sempre criticato o elogiato il gioco di una determinata squadra o hanno provato a dire: “Secondo me dovrebbero giocare così perchè…”. La domanda è, chi veramente ha il coraggio di mettersi alla prova? Come ogni anno molti allenatori virtuali si mettono alla prova grazie alla serie di Football Manager. Il gioco di SEGA, anche quest’anno, non delude forte dei tanti miglioramenti in questa edizione 2017.

Titolo: Football Manager 2017
Sviluppatore: Sports Interactive
Publisher: SEGA
Lingua: Completamente in Italiano
Piattaforme: PC
Data di Uscita: 4/11/2016

Gameplay

Ogni qual volta viene annunciato il nuovo titolo della famosa serie manageriale, capita spesso aver paura di rivedere lo stesso gameplay o semplicemente le stesse cose dell’edizione precedente, ma SEGA  puntualmente riesce a creare un gioco nuovo sotto ogni aspetto. La prima qualità che balza subito agli occhi è l’aggiunta di nuove animazioni. Anche la più semplice parata di un portiere avrà un movimento molto naturale, nei limiti del motore grafico ovviamente, e non più quelle cadute con pochi frame. Il livello grafico è migliorato parecchio, i giocatori non saranno semplici poligoni che corrono ma avranno anche loro una naturalezza nei movimenti e nelle isometrie.  Come nello scorso Football Manager, anche quest’anno è possibile personalizzare il proprio alter-ego virtuale da far sedere sulle panchine del calcio mondiale. L’aggiunta, apprezzabile ma migliorabile in futuro, è quella di poter scannerizzare una propria fotografia e ricreare quanto più fedelmente il proprio viso sul proprio allenatore.

real-clubs_0

Calciomercato

La creazione della propria squadra passa anche dal calciomercato e non solo dalla propria bravura nell’inserire i propri giocatori in rosa nella migliore formazioni possibile. La finestra di mercato, per quanto mi riguarda, è stata resa leggermente più difficile. Il videogiocatore dovrà fare i conti con gli agenti dei calciatori oltre a sfruttare quanto più possibile le clausole da aggiungere nelle trattative per poter livellare i prezzi al minimo. D’altro canto quest’anno non ho visto cifre esorbitanti durante la prima finestra di mercato ma si percepisce anche un bilanciamento non indifferente durante la prima stagione. Dal secondo anno in poi dovrete fare i conti con prezzi molto più alti in base al rendimento dei singoli durante la stagione passata, e potreste trovare anche una forte plusvalenza da parte di una squadra di seconda divisione.

Staff

Lo staff in una squadra è sempre una manna dal cielo, visto che vi aiuterà in qualunque cosa. Quando avvierete la partita, tutte le responsabilità saranno nelle vostre mani e starà a voi delegare i compiti al vostro organico o alla dirigenza, come allenamenti, trattative in entrata o uscite e rinnovi contrattuali.

player-traits_0

Social

Una cosa divertente aggiunta quest’anno è l’aspetto social. Nella selezione delle notizie potrete visualizzare i commenti dei tifosi sul calciomercato o sul pre e post partita. A volte può aiutare anche a capire l’umore della tifoseria nei vostri confronti o in quelli di un determinato giocatore e grazie a questi “post” simili a Twitter, potreste anche vendere un giocatore senza far arrabbiare i propri sostenitori. A fare da padroni sui social sono anche i giocatori e le società, infatti, potrete seguire gli account ufficiali di questi ultimi. Possiamo considerare questa nuova feature come una sostituzione alle notizie che vi arrivavano via E-mail, a volte fastidiose perchè erano spesso inutili e non richieste.

Licenze Campionati 

Spesso capita di vedere squadre di categorie basse senza lo stemma ufficiale, purtroppo quest’anno è capitato anche nelle serie maggiori. Spicca l’assenza delle licenze in Premier League o  in Bundesliga e questo fa storcere un po’ il naso, ma sicuramente i modder avranno già in mente qualcosa.

match-engine-ita

In Conclusione

SEGA vince anche quest’anno, anche se  ha ancora qualcosa da migliorare negli anni a venire. Se da un lato prevale la presenza di un database ampio, maggior controllo delle statistiche della squadra, un menù finalmente migliorato e con alcune piccolezze grafiche (come le strisce disegnate dagli arbitri sui calci piazzati) Football Manager soffre e fa soffrire ancora sugli infortuni. Capita spesso di avere una rosa completa e dopo la prima sosta in vista delle Nazionali trovarsi almeno 2-3 giocatori in infermeria con infortuni più o meno gravi.  Si sente spesso dell’intelligenza artificiale non curata, ma se un giocatore sembra non correre o sbagliare un passaggio facile, pensate alla realtà è cominciate ad immaginare che tutto questo succede anche durante una vera partita di calcio.  A parte

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Password Persa

Sign Up

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com