Forza Motorsport 4 – Recensione

“Tu e io siamo una specie in via d’estinzione. Noi, fanatici della velocità, devoti alla potenza. Noi, amanti delle prestazioni perfette, dell’armonia e delle anime meccaniche. Sono pochi i luoghi rimasti per noi al mondo. Non osiamo parlare di camme, o alberi a gomito, o doppi bracci oscillanti. Temiamo per il nostro amore delle ruggenti V8 e per l’odore delle gomme bruciate. Ci dicono di pensare all’economia e all’ambiente. Non all’emozione, non alla passione. In un’era di ibridi e compromessi, siamo gli outsider. Ma c’è ancora speranza. C’è un posto sicuro. Un posto in cui possiamo celebrare le marce, la velocità e il divertimento. Ed è proprio qui, tutto per noi” (Jeremy Clarkson).

Annunciato durante i Video Game Awards 2010 da Turn10 e Microsoft Studios, Forza Motorsport 4, ha portato alle stelle l’hype dei fan automobilistici di Xbox 360, deliziandoci, con screenshots, video di gameplay e annunciando la compatibilità del titolo con il  sensore di movimento targato Microsoft, Kinect.
Da sempre, il mondo dell’automobilismo, ha affascinato una larga fetta di pubblico. Ognuno di essi, ha sognato di mettersi al volante, testare la propria quattro ruote, e apportare le modifiche necessarie grazie al tuning.
Dove si guidano i sogni“. Questo lo slogan della corposa promozione del titolo. Chissà se, in soli due anni, la serie sarà riuscita a rinnovarsi e perfezionarsi, e a piazzarsi come metro di paragone dei simulatori automobilistici su console.

GRAFICA: Tecnicamente il titolo, è ineccepibile sotto quasi tutti i punti di vista. La realizzazione delle oltre 500 vetture, raggiunge nuovi standard per questa generazione. I modelli sono impressionanti, curati nei minimi dettagli e senza l’effetto “plastica” che affliggeva il capitolo precedente. Molto più curata anche la realizzazione degli interni, non più spartani come in precedenza, ma ricchi di dettagli, interamente in 3D e fedeli alle controparti reali.
Per i veri appassionati, alcune delle supercar, potranno essere letteralmente sviscerate nella modalità Autovista.
Ottima anche la realizzazione dei tracciati. Questi ultimi, risultano accattivanti e piacevoli a vedersi, concedendoci delle panoramiche fotorealistiche da lasciare senza fiato, come nei circuiti di Positano e delle Alpi Bernesi, o l’affascinante tracciato TopGear nell’inutilizzato aeroporto britannico di Dunsfold.
Sensazionale anche la realizzazione dell’illuminazione, a cura di Pixar, che ci consegna un’estrema sensazione di fotorealismo. Senza contare che il tutto è mosso fluidamente a 60fps.
Tuttavia alcune imperfezioni impediscono al titolo di raggiungere la piena eccellenza, come la realizzazione degli effetti di fumo e la gestione delle collisioni ad alta velocità. Riguardo le collisioni, si può affermare che se effettuate a velocità moderate risultano realistiche in termini di danni visivi e di gestione della vettura, mentre a 280Km/h, certamente subiremo danni significativi, sia esteticamente che a livello meccanico… Ma non aspettatevi pezzi volanti e lamiere accartocciate.

SONORO: Comparto audio ottimo, con una riproduzione estremamente realistica del rombo di ciascun motore, ed un’effettistica davvero immedesimante durante le fasi di guida dall’abitacolo. Le musiche d’accompagnamento nei menu risultano, come da tradizione, innocue e rilassanti.

GAMEPLAY: Auto per tutti i gusti. La giocabilità di Forza Motorsport 4, è quanto di più completo si possa desiderare da un simulatore di guida su console. La giocabilità è plasmabile, secondo le esigenze del giocatore, settando la difficoltà dell’IA, il servofreno, il servosterzo, il cambio (anche con frizione), gli aiuti in curva, i danni, il controllo trazione e gli ormai sempre presenti flashback.
In ogni circostanza, il feedback della vettura sarà quantomai soddisfacente e realistico, anche grazie ai dati ed al simulatore di Pirelli utilizzati dai ragazzi di Turn10.
L’implementazione del Kinect, risulta tutt’altro che una feature posticcia, dando un’ottima sensazione di guida e di divertimento, realizzata esplicitamente per videogiocatori occasionali.
Nel caso in cui decideste di utilizzare il Kinect, il freno e l’accelerazione saranno automatici.

LONGEVITA’: Un gioco dagli enormi contenuti, sia offline che online. Punta di diamante dell’offline, è la modalità Carriera, dove ci toccherà compiere le tappe in giro per il mondo (World Tour), per raggiungere le più alta categoria di pilota. Numerosi saranno gli eventi (gare su tracciato, staffette, abbattimento di birilli), ma tuttavia si nota la mancanza di vere e proprie novità, come le modalità Rally ed i cambiamenti climatici.
Online come sempre perfetto. Nonostante l’enorme affluenza, non si assiste a problemi di lag o disconnessione. Nella modalità multiplayer è possibile partecipare a gare tra 16 giocatori di pari categoria. Il matchmaking di queste, risulta praticamente istantaneo.
Tra le novità troviamo le modalità Ce l’hai e Gatto col topo, risultando a conti fatti delle modalità estremamente riuscite e galvanizzanti.

CONCLUSIONE: Forza Motorsport 4 è un titolo estremamente ricco di contenuti, e realizzato con cura, risultando, a conti fatti, il migliore su console sotto quasi tutti gli aspetti (ma non tutti). Tuttavia, si inizia a sentire la mancanza di una vera e propria spinta innovativa, che si spera, arriverà con la nuova generazione di console.
Ma per ora dobbiamo consolarci con un titolo ricco di contenuti, immedesimante e sfaccettato, risultando a conti fatti “solo” ottimo… E scusate se è poco.


3 Comments

  1. Avatar Davide
    • Avatar maidenmaniac
      • Avatar Davide

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.